Un’altra statua della Madonna distrutta da mani sacrileghe

Statua
Print Friendly, PDF & Email

StatuaSono ancora ignoti tanto gli autori quanto le ragioni: ma non servono grandi sforzi, per capire cosa possa aver mosso la mano blasfema di chi ha spezzato alla base e poi mandato in frantumi la statua in gesso raffigurante la Madonna di Fatima, sita in piazza Unità d’Italia a Orria, piccolo Comune del Cilento.

Secondo gli inquirenti, il gesto sacrilego sarebbe avvenuto tra le 3 e le 4 del mattino di sabato scorso. Non vi sarebbero purtroppo testimoni. La statua fu voluta quale gesto di ringraziamento da un gruppo di fedeli tornati sette anni fa dal pellegrinaggio in Portogallo.

A lanciare l’allarme sono stati poche ore dopo il blitz i netturbini, giunti sul posto per il normale turno di lavoro. Grande l’indignazione espressa dall’intera popolazione, una volta appresa la triste notizia. Anche il sindaco, Manlio De Feo, e l’assessore Di Fiore han voluto fare un sopralluogo e prelevare i cocci, per provvedere all’eventuale riparazione nei laboratori del Comune. La statua, giunta da Fatima, era una riproduzione esatta dell’originale: ora si sta lavorando, per restituirla alla pietà popolare.

Iscriviti a CR

Iscriviti per ricevere tutte le notizie

Ti invieremo la nostra newsletter settimanale completamente GRATUITA.