Archivio: Bioetica

Trapianti d’organi vitali: donazione o esproprio?

Foto CR (Alfredo De Matteo) Nella sua accezione più comune, donare consiste nel dare ad altri liberamente e senza compenso qualcosa di utile e/o prezioso. Da ciò si può dedurre che affinché la donazione sia veramente tale è necessario che l’atto venga compiuto in piena libertà, senza alcuna costrizione o condizionamento; e che il donatore sia il legittimo possessore del bene che intende donare e ben conscio delle conseguenze che tale atto comporta. Già con tali premesse è possibile escludere con certezza che la pratica dei trapianti d’organi vitali possa essere considerata un atto di donazione. Infatti, la …

Card. Elio Sgreccia (1928-2019), alcune responsabilità che non si possono dimenticare

(di Marisa Orecchia) Moriva il 5 giugno scorso, a Roma, prossimo a compiere novantun anni il Cardinale Elio Sgreccia. Unanimamente riconosciuto come pioniere e padre della bioetica, a lungo presidente della Pontificia Accademia per la vita, autore fecondo di importanti …

Trapianti d’organi vitali, vent’anni di reticenze ed omissioni

(di Alfredo De Matteo) Il 14 aprile scorso si è celebrata la XXII giornata nazionale per la donazione e il trapianto d’organi e tessuti. Tale ricorrenza è stata inserita all’interno della campagna Diamo il meglio di noi promossa dal Ministero della Salute,…

“Sua madre è morta, anzi no”. I miracoli della morte celebrale

(Alfredo De Matteo) Una donna di 80 anni viene dichiarata morta cerebralmente dai medici dell’ospedale dov’era stata ricoverata in seguito ad un ictus e i familiari firmano il consenso per la donazione degli organi, ma il giorno dopo vengono a sapere che la loro con…

Il rivoluzionario criterio della morte cerebrale

(di Alfredo De Matteo) Storicamente il medico era chiamato a certificare con un atto ufficiale la morte del paziente, ossia a testimoniare ufficialmente un fatto già avvenuto. Negli ultimi decenni invece egli ha cambiato di ruolo: da semplice accertatore di un evento o…

Morte cerebrale: comprovata tesi scientifica o mera ipotesi?

(di Alfredo De Matteo) Un bambino di 4 anni, Davide Chini di Guidonia (Roma), è morto dopo essere rimasto soffocato da un pezzetto di wurstel finitogli di traverso. Da ciò che si evince dalle scarne cronache riportate dai giornali, la sera del 10 maggio scorso Davide,…

Il caso Alfie e la dittatura delle parole vuote

(di P. Serafino M. Lanzetta) In un mondo in cui le persone vogliono disfarsi di Dio, con la conseguenza di un significativo oblio della ragione umana, la verità è stata usurpata dal potere. Questo non è necessariamente politico o economico, ma – così sembra – è…

Ripercussioni italiane sul caso Alfie

(di Giulio Ginnetti) L’ospedale Alder Hey di Liverpool, su licenza dello Stato, della Corte inglese e con l’avallo della Corte europea dei Diritti dell’Uomo, si è arrogato il diritto di togliere la vita al piccolo Alfie Evans sottraendo ai genitori il diritto ina…

La nuova Accademia per la vita (JAHLF) corregge l’Accademia per la Vita Vaticana (PAV) su eutanasia e cure palliative

(di Emmanuele Barbieri) La home page della Pontificia Accademia per la Vita (PAV) annuncia un Congresso internazionale dedicato alle Cure Palliative dal titolo Palliative Care: everywhere& by Everyone. Palliative care in everyregion. Palliative care in everyreligion…

Cure palliative e sedazione terminale secondo il documento della JAHLF

Riportiamo, una traduzione, senza le note, di una parte del documento della JAHLF dedicata alle cure palliative e alla sedazione terminale. (altro…) Cure palliative e sedazione terminale secondo il documento della JAHLF was last modified: Febbraio 1st, 2018 by r…

La “sedazione profonda”: forma mascherata di suicidio assistito?

(di Roberto de Mattei) Marina Ripa di Meana, la provocatoria esponente del jet set italiano morta a Roma il 6 gennaio 2018, ha scelto per morire la sedazione palliativa profonda, manifestando le sue ultime volontà in un video-testamento: «Dopo Natale le mie condizioni…

Notizie dalla Rete

La Polonia premia Virginia Coda Nunziante per il suo impegno per la vita

(Stilum Curiae di Marco Tosatti) Cari amici e nemici di Stilum Curiae, siamo molto lieti di rendervi partecipi di una notizia che riguarda qualcuno di molto impegnato sul fronte

Alberto Strumia, la Chiesa: come abbiamo fatto a ridurci così?

(Marco Tosatti, Stilum Curiae – 11 ottobre 2019) Carissimi Stilumcuriali, è con grande piace che abbiamo l’onore di ospitare una riflessione sullo stato attuale della C

La “Correnzioncina” non basta. Chiarezza, per favore

Infanticidio in Amazzonia. C’è chi lo difende, anche nella Chiesa

Convegno TFP: Amazzonia, il rischio di un sinodo surreale

I pastori malaccorti e la paura di proclamare la verità

José Antonio Ureta: La presa del potere

Fino a quando?

Comitato Verità e Vita: La Corte e il suicidio assistito del diritto, della ragione e della co...

Ureta, Sinodo: con questi invitati, sappiano già come sarà la festa…

Eutanasia: conto alla rovescia

«La fedeltà al Papa ci impone chiarezza sulla fede»

“Il Sinodo Amazzonico sminuisce il Vangelo”

Andrea Tornielli: “I sacerdoti sposati sono una possibile opzione per l’Amazzonia”

Il Sinodo sull’Amazzonia propone “una nuova Chiesa”, avverte leader cattolico

D’Agostino: “Il Conte bis come sempre non è stato deciso in Italia”

Abusi in Vaticano. Viganò ha detto la verità anche su questo

Una Chiesa che funziona al contrario

«Una crociata di preghiera e digiuno per il Sinodo sull’Amazzonia»

Lo sciamanesimo promosso dai documenti pre-sinodali