“In Francia massoneria e repubblica legate a filo doppio”

MassoneriaQuanto conta la massoneria in Francia? Tanto, troppo. La conferma è giunta dall’elezione di Daniel Keller (nella foto) quale nuovo gran maestro del GOdF, il Grand’Oriente di Francia, una delle più potenti organizzazioni “del settore”. La sua “incoronazione” è avvenuta con 29 voti favorevoli e 5 schede bianche alla vigilia della convention di Reims, svoltasi dal 27 al 29 agosto scorsi.

Ebbene, il nuovo leader dei grembiulini d’Oltralpe non ha fatto alcun mistero circa lo stretto, anzi «intrinseco» legame, che lega il suo sodalizio alla forma Stato: «La massoneria ha notevolmente contribuito alla nascita ed all’edificazione della repubblica», ha detto tra l’altro. Non solo, ha poi aggiunto: «La repubblica è fondamentalmente massonica con l’affermazione laica della libertà di coscienza ed il rifiuto delle pressioni dogmatiche».

Il che spiega molte delle contraddizioni e delle prevaricazioni, che, come ferite aperte e sanguinanti, stanno segnando gravemente dal punto di vista sociale, morale e spirituale il popolo francese.

Donazione Corrispondenza romana