Nicea, chiesa trasformata in moschea

(di Marco Tosatti su “La Stampa” del 10/11/2011) Hagia Sophia di Nicea, il luogo in cui si svolse il settimo Concilio ecumenico nell’anno 787 sta per essere dichiarata una moschea dalle autorità turche.

Hagia Sophia di Nicea, il luogo in cui si svolse il settimo Concilio ecumenico nell’anno 787 sta per essere dichiarata una moschea dalle autorità turche. Come la stampa turca riferisce la chiamata alla preghiera del muezzin è stata cantata giovedì scorso, per la prima volta dalla fondazione della Repubblica turca nel 1923.

Il minareto è stato aggiunto alla Chiesa della città chiamata dai turchi Iznik durante il periodo ottomano. L’anno scorso fu restaurato. Con la preghiera celebrata all’inizio della festa islamica sacrificale domenica mattina, l’ex chiesa sarà pronta per le cerimonie religiose islamiche. La decisione dell’ufficio del Consiglio di amministrazione, l’autorità competente ha suscitato un dibattito feroce.

Selcuk Mülayim dell’Università di Marmara, storico dell’arte ha sottolineato l’importanza dell’edificio nella storia del cristianesimo e ha avvertito che la mossa segnerebbe l’inizio di proteste da tutto il mondo. La camera di commercio di Iznik ha criticato la mossa come totalmente incomprensibile, dal momento che la piccola città vive di turismo. Controverso è anche il fatto se tocchi al Consiglio spiegare come la chiesa precedente sia stata convertita da un museo in una moschea.

L’ufficio ha spiegato che l’edificio era stato segnalato da parte da parte della comunità “ingiustificatamente” come museo, dal momento che non era mai stato utilizzato come un museo prima. L’anno scorso in ogni caso, un cartello fu posto davanti alla struttura della chiesa restaurata con “Museo” scritto su di esso; un guardiano faceva pagare il biglietot di ingressoo.

In Hagia Sophia di Nicea i vescovi dell’Impero romano furono riuniti nel 787, per decidere la controversia iconoclasta bizantina e per consentire la venerazione delle icone. Nicea fu anche il luogo di incontro del primo Concilio ecumenico nell’anno 325. Il palazzo in cui il Consiglio ha avuto luogo non esiste più.

Hagia Sophia fu trasformata in una moschea dai musulmani nel 1331 quando conquistarono la città e dopo un incendio venne restaurata dall’architetto Mimar; fu poi distrutta nella battaglia di Bursa nella guerra d’indipendenza turca nel 1920. Le rovine vennero restaurate nel 2007 e hanno attirato turismo religioso cristiano.

Donazione Corrispondenza romana