Ennesima chiesa data alle fiamme, stavolta in Finlandia

chiesaDevastante l’incendio doloso appiccato, nella notte tra il 26 e il 27 marzo, ad una chiesa del XVIII secolo: è accaduto nella cittadina finlandese di Ylivieska, cittadina di circa 15 mila abitanti. L’edificio sacro, ancora costruito in legno, è stato facilmente ingoiato dalle fiamme, propagatesi – pare – dal campanile, eretto 230 anni fa. Nonostante il pronto intervento di decine di Vigili del Fuoco, non è stato né facile, né immediato domare il rogo. Sono rimaste parzialmente in piedi solo le pareti esterne.

Vasto lo sconcerto suscitato tra i fedeli, che hanno voluto comunque celebrare la S.Messa di Pasqua sulle ceneri della loro chiesa. Il fatto che l’incendio sia divampato proprio la notte di Pasqua lascia pochi dubbi circa l’origine cristianofobica del gesto sacrilego. Secondo quanto riportato sui social, l’autore sarebbe già stato arrestato.

Non si tratta di un caso isolato, comunque, né è il primo episodio di questo tipo nell’ultimo periodo: a gennaio ben due chiese sono state date alle fiamme, questa volta in Francia, nel Dipartimento di Senna e Marna: si tratta di quella di San Luigi a Fontainebleau e di quella di Veneux-les-Sablons, tanto da spingere la Prefettura a lanciare una sorta di allerta generale.  Non si sono mai lamentate vittime, ingenti però i danni e vasta la ferita inferta alle comunità dei fedeli, colpiti nella loro fede.

Donazione Corrispondenza romana