Eletto commissario europeo il ministro antiabortista Tonio Borg

 Tonio BorgIl Parlamento Europeo riunito in plenaria a Strasburgo ha eletto il vicepremier e ministro degli Esteri di Malta Tonio Borg, alla carica di Commissario Ue per la Salute. Nella votazione a scrutinio segreto, 386 sono stati i voti a favore, 281 i voti contrari e 28 gli astenuti.  Nei giorni scorsi Borg, in un’audizione pubblica durata tre ore, era stato sottoposto a dure critiche dai deputati delle commissioni ambiente, mercato interno e agricoltura, per le sue convinzioni personali in difesa dell’ordine naturale e cristiano.

Nel corso dell’audizione, Borg ha confermato di essere personalmente contrario all’aborto e ai matrimoni omosessuali, mentre alcuni parlamentari di sinistra lo hanno attaccato, ricordando come, nel 2005, da ministro dell’Interno, abbia tentato di far inserire il divieto di aborto nella Costituzione di Malta, l’unico Stato europeo che per legge lo proibisce senza eccezioni.

Donazione Corrispondenza romana