Due pesi e due misure per musulmani e cristiani

Due pesi e due misure per musulmani e cristiani(di Danilo Quinto) Angelino Alfano, da Ministro dell’Interno, lancia l’allarme: «Secondo le nostre informazioni, in Nordafrica ci sono tra 300 e 600mila persone in attesa di transitare nel Mediterraneo. Ci batteremo perché l’Europa difenda le frontiere. Non è una questione solo italiana, ci batteremo perché questa frontiera venga difesa. C’è lo strumento, si chiama Frontex, e va potenziato». Contemporaneamente a queste dichiarazioni, accadono due fatti. Il Parlamento approva il disegno di legge sulle pene alternative al carcere e inserisce l’abolizione del reato di clandestinità, favorita dal Governo Renzi, sostenuto dal Nuovo Centro Destra del Ministro dell’Interno.

Il secondo fatto riguarda l’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, che durante un convegno all’Università Cattolica, dichiara: «la libertà di culto non è tale finchè non ci sono luoghi di culto. Io non farei grandi problemi per i minareti, purchè non lo facciano in piazza del Duomo». Il card. Scola, ha poi aggiunto: «Il problema è pratico, perchè bisogna vedere come prima cosa chi domanda la moschea e a quali condizioni. Se è una comunità effettiva, reale, unita oppure è un intervento dall’esterno, ad opera di altri Paesi. Una moschea deve essere fatta nel rispetto della storia della tradizione del Paese, perché il dialogo tra religioni non è sedersi attorno ad un tavolo, è accogliere con apertura i musulmani che sono qui».

Il cardinale però nulla dice del destino dei cristiani che vivono nei Paesi a maggioranza islamica. Nella World Watch List 2014 di “Porte Aperte” (Open Doors International) ‒ un’agenzia missionaria attiva da oltre 55 anni nel campo del sostegno ai cristiani perseguitati – sono a maggioranza islamica 9 dei primi 10 paesi che compongono la lista dei persecutori dei cristiani, oggetto di torture, vessazioni, incarceramenti, sparizioni e uccisioni: Siria, Pakistan, Iraq, Iran, Arabia Saudita, Maldive, Yemen e Afghanistan.

Come si fa, allora, a sostenere il dialogo tra le religioni? Come si fa ad equiparare la religione cristiana a quella musulmana, che in molti paesi costituisce la copertura dei crimini che vengono perpetrati nei confronti di coloro che professano un’altra religione? In base a quale logica umana s’intende «accogliere con apertura i musulmani che sono qui», senza contestualmente pretendere, con gli strumenti di cui si dispone – diplomatici o che provengano dal diritto internazionale – che i loro paesi d’origine rispettino norme elementari di rispetto dei diritti umani, prima di favorire l’espatrio dei loro cittadini, in combutta con le organizzazioni criminali che praticano la tratta degli esseri umani? (Danilo Quinto)

Donazione Corrispondenza romana
  • Il cielo degli eroi lo accolga
    (di Roberto de Mattei) Nella settimana di Passione è stato ancora una volta versato sangue europeo e cristiano, al grido di Allah Akbar, come è accaduto a Londra, a Barcellona, a Berlino, a Nizza, e ora a Carcassonne. Un grido … Continua a leggere
  • «L’Europa sarà musulmana, se Allah lo vuole»
    (di Roberto de Mattei) Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan festeggia ufficialmente, ormai da qualche anno, la data del 29 maggio 1453 che vide la conquista di Costantinopoli da parte di Maometto II, e quella del 26 agosto 1071, quando … Continua a leggere
  • Il nuovo governo tedesco alla prova dell’Islam Il nuovo governo tedesco alla prova dell’Islam
    (Lupo Glori) «L’Islam non appartiene alla Germania». A dichiararlo è niente di meno che il neo ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, che, non appena insediatosi nella sua nuova importante carica di governo, ha promesso di dare una svolta alla politica … Continua a leggere
  • Elezioni 2018: vincitori e vinti
    (di Lupo Glori) Boom della “Lega” e del “Movimento 5 Stelle” (M5s), contenuta crescita di “Fratelli di Italia”, forte calo di “Forza Italia” e storico tracollo del “Partito Democratico”. Il ciclone “Burian”, dopo essersi abbattuto sulle strade del nostro paese … Continua a leggere
  • Carceri francesi ostaggio dell’islam radicale?
    (di Lupo Glori) In Francia la polizia penitenziaria è in sciopero per i continui e sempre più frequenti attacchi ai quali sono sottoposti i secondini per mano di detenuti islamisti. Come riporta infatti la giornalista Yves Mamou sul sito del … Continua a leggere
  • Condannato Danilo Quinto, promossa Emma Bonino?
    (di Emmanuele Barbieri) Il 22 febbraio, se non ci saranno ulteriori rinvii, Danilo Quinto, sarà processato per diffamazione a mezzo stampa. Quinto, ex tesoriere del Partito Radicale, è autore di un libro dal titolo Da servo di Pannella a figlio … Continua a leggere
  • Il Natale cristiano minacciato da laicismo e islam
    (di Lupo Glori) In Europa il Natale cristiano sembra essere, ogni anno di più, strangolato in una stritolante e asfissiante morsa a tenaglia, per mano di due suoi acerrimi quanto opposti nemici giurati: il laicismo e l’islamismo. Il Natale cristiano … Continua a leggere
  • L’Europa cristiana si svende all’Islam
    (di Lupo Glori) L’Europa mette in vendita la sua secolare e gloriosa storia cristiana al miglior offerente, non importa se in molti casi islamico. A mettere in luce tale desolante deriva è una recente inchiesta, a cura di Roberto Scarcella, … Continua a leggere
  • Il ritorno in patria dei Re d’Italia
    «Riportiamo in patria i Re d’Italia» titolava Corrispondenza Romana il 22 luglio 2015 (https://www.corrispondenzaromana.it/riportiamo-in-patria-gli-ultimi-re-ditalia/). Infatti, dopo l’attentato al Consolato italiano in Egitto, Maria Gabriella di Savoia, da sempre fedele custode della memoria del suo Casato (nel 1986 creò la Fondazione … Continua a leggere
  • Studi statistici confermano il futuro islamico dell’Europa
    (di Lupo Glori) Il futuro dell’Europa sarà sempre più islamico. A dirlo non sono intolleranti leader politici tacciati di xenofobia o agguerriti gruppi di islamofobi, ma gli incontrovertibili dati statistici appena pubblicati in un dettagliato studio demografico del Pew Research … Continua a leggere