Archivio: 1197

EDITORIALE: quelle “famiglie” di troppo…

Foto CR Ad esser problematico è già il titolo: Doing better for families, “Fare meglio per le famiglie”. Così è stato chiamato il rapporto predisposto dall’Ocse, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico. La questione è di carattere semantico. C’è un plurale di troppo. Scrivere “famiglie” è diverso dallo scrivere “famiglia”. Per due motivi. Il primo: perché di famiglia ce n’è una sola ed è quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna, così da potersi aprire alla dimensione del generare, com’è sancito dal Diritto Naturale prima e dalla nostra Costituzione poi. Il secondo motivo: perché l’uso ambiguo del …

ABORTO: gli equivoci sulla pillola dei cinque giorni dopo

La nuova frontiera dell’attacco alla vita umana innocente è rappresentata dalla diffusione degli abortivi chimici: semplici pillole da mandare giù con po’ d’acqua e il “problema” è risolto. Il male, spesso, non viene presentato come tale ma fatto passare pe…

OMOSESSUALISMO: il sindaco di Roma accoglie i partecipanti all’Europride

Nella prima metà di giugno Roma è stata teatro dell’ennesima sfilata di omosessualisti, convenuti nella capitale della cristianità da ogni dove per reclamare assurdi ed inesistenti diritti, al fine di ostentare ed esibire ogni sorta di comportamento immorale e blas…

PERSECUZIONI ANTICRISTIANE: tombe profanate e violenze in Pakistan

Tombe profanate e una giovane costretta a subire abusi sessuali di gruppo per tutta una notte. E in entrambi i casi le forze di polizia che non accolgono le denunce e permettono ai colpevoli di restare impuniti. Sono episodi ormai quotidiani, le violenze anti-cristiane …

PERSECUZIONI ANTICRISTIANE: ancora sangue cristiano in Iraq

Ancora un’esecuzione mirata contro la minoranza cristiana in Iraq. La mattina del 30 maggio scorso è stato ucciso un cristiano ortodosso a Mosul, nel nord del Paese. L’uomo era stato già vittima di un paio di tentativi di sequestro per estorsione, ma in entrambi i…

RECENSIONI LIBRERIE: Habemus Papam. Il fumo di satana e l’uomo di Dio

«L’eco di quella celebrazione, pur tanto discreta, si diffuse rapidamente, e con un crescendo impressionante: dal Vaticano raggiunse i vari dicasteri ecclesiastici di Roma; da Roma raggiunse e ferì ai quattro punti cardinali dell’orbe terracqueo, tutti i prelati p…

Notizie dalla Rete

Il vulnus diventa uno squarcio. Il papa corregge il card. Sarah

Il vulnus diventa uno squarcio I processi innescati a ritmi incalzanti da una Santa Sede irriconoscibile stanno portando la Chiesa verso un altrove che ne ri

I sofismi di Rocco Buttiglione

In una recente intervista a Vatican Insider, Rocco Buttiglione critica i firmatari della Correctio filialis e intende mostrare che Amoris Laetitia è un

Non avranno il voto degli italiani, ma il loro disprezzo

Perché ho firmato la Correzione filiale a Papa Francesco. Parla Cristina Siccardi

Correzione Filiare: quasi quadruplicate le adesioni. Migliaia di firme popolari. Parolin : dial...

Sono missili amari: una crisi che può sfuggire di mano

Il Vaticano blocca il sito che accusa il Papa di “sette eresie”

Un’iniziativa che ha smosso le acque. Speriamo non solo quelle torbide.

Un messaggio politico che vorrebbe diventare religioso (Risposta a Galli della Loggia )

Tutte le ragioni del professor Seifert, licenziato per troppa fedeltà alla Chiesa

Austria: condanna di 4 mesi per aver affermato la dottrina cattolica sull’omosessualità

L’Unione Europea stanzia 32 milioni per l’agenda gender nei paesi in via di sviluppo mentre...

Papa Francesco, Ratzinger e il problema della liturgia della messa

Il ministro Orlando vara il tavolo di lavoro “politicamente corretto”

Google licenzia l’ingegnere che voleva mettere in discussione il “gender diktat”

Burke: attenti a non cadere nell’idolatria del papato. Non ogni parola del Papa è magist...

La propaganda LGBT e i clic impossibili della KLM

Ancora su mons. Lefebvre, il Concilio e mons. Schneider

Humanae Vitae, smentita della smentita? Un gruppo di lavoro esiste. *****Biella, Bonino in chie...

Matrimonio gay: il parlamento di Malta dice “sì” all’unanimità