SPAGNA: il cardinale Cañizares ricorda le sue radici cristiane

Print Friendly, PDF & Email

Il cardinale Antonio Cañizares Llovera, prefetto della Congregazione per il Culto Divino, si è mostrato preoccupato per la situazione della Spagna durante il programma radiofonico “La Palestra” di Cadena COPE (“Analisis Digital”, 17 aprile 2009).

Nelle sue dichiarazioni, il prefetto, attuale amministratore apostolico di Toledo, si è soffermato sulla crisi di valori che si vive oggi e ha asserito che l’identità della Spagna deriva dalle sue radici cristiane. «La Spagna si forgia a Toledo nel Terzo Concilio, che afferma l’unità nella fede in Gesù Cristo vero Dio e vero Uomo», ha dichiarato. «Questo – ha aggiunto – è ciò che significa la Spagna e quando tutto ciò si affievolisce o si perde, si affievolisce o si perde anche l’identità, la vocazione e la storia della Spagna; questo è uno dei maggiori rischi che corriamo in questi momenti».

Secondo il cardinale Cañizares i tre principi fondamentali che si stanno dilapidando sono che la «verità dell’Uomo è inseparabile dalla Verità di Dio, la Dignità assoluta di tutto l’essere umano e la Verità che ci fa liberi». A suo giudizio queste tre premesse «si stanno affievolendo nella nostra società» ed è necessario che la Chiesa «ravvivi e rivitalizzi ciò che Essa è e quanto contiene, per offrirlo agli uomini che sono il futuro». Secondo quanto ha spiegato «si dà a intendere che la Spagna, minacciata da una corrente di laicismo, non trovi il suo sostentamento nelle sue profonde radici cristiane» e se così fosse «la Spagna non sarebbe più la Spagna».


Sostieni Corrispondenza romana

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Informazioni Carta di Credito
Questo è un pagamento sicuro SSL crittografato.

Totale Donazione: €100.00

Donazione Corrispondenza romana