CULTURA: la presenza di Radici cristiane alla giornata de Il Timone

Anche quest’anno, a Oreno di Vimercate (nei pressi di Milano), il giorno 31 maggio, la cascina La Lodovica ha accolto la terza edizione de “Il giorno del Timone”.






Anche quest’anno, a Oreno di Vimercate (nei pressi di Milano), il giorno 31 maggio, la cascina La Lodovica ha accolto la terza edizione de “Il giorno del Timone”.

L’incontro ha avuto inizio con la celebrazione della Santa Messa presieduta da mons. Giovanni D’Ercole, capo ufficio nella Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato.

Forte e sincero il clima di familiarità, specialmente tra gli stand dei tre capannoni appositamente allestiti per l’occasione, che hanno permesso interessanti incontri e hanno concesso alle varie associazioni presenti, tra cui Radici Cristiane, di portare la propria testimonianza di amore per la verità, attaccamento alla tradizione e fedeltà alla Chiesa.

Il convegno ha visto confrontarsi e collaborare sul palco il romanziere e saggista Rino Camilleri (il “Cattolico” , ‘, ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ , ‘ ); Saverio Gaeta, scrittore e giornalista di “Famiglia Cristiana” ed infine Andrea Tornielli, biografo di Papi e vaticanista de “Il Giornale”.

Il loro confronto ha dato risposta al tema dell’evento: Padre Pio: santo o truffatore?.

Gli interventi, coordinati dal moderatore Gianpaolo Barra, direttore de “Il Timone”, hanno sradicato con precisione e completezza, ogni germe di dubbio sulla questione. Non sono mancate testimonianze personali arricchite da curiosi inediti che hanno saputo coinvolge tutti i presenti e hanno contribuito in modo determinante all’instaurarsi di un clima di palpabile armonia.

Alla fine del convegno sono stati  assegnati due importanti riconoscimenti, quello speciale a Eugenio Corti, autore de Il cavallo Rosso e il premio Defensor Fidei assegnato a mons. Louis Sako, arcivescovo caldeo di Kirkuk (Iraq), che ha rinnovato il suo appello a tutti i cristiani a non abbandonare le comunità cristiane Irakene.

Donazione Corrispondenza romana