CHIESA CATTOLICA: Ordine vicino a Mons. Lefebvre annuncia la comunione con Roma

Fra’ Michael Mary, C.SS.R., Vicario generale dei Redentoristi Transalpini, con sede centrale in un’isola scozzese, che nella loro storia hanno ricevuto aiuto dall’Arcivescovo Marcel Lefebvre e dalla Fraternità sacerdotale di San Pio X, ha annunciato su internet la comunione con Roma.





Fra’ Michael Mary, C.SS.R., Vicario generale dei Redentoristi Transalpini, con sede centrale in un’isola scozzese, che nella loro storia hanno ricevuto aiuto dall’Arcivescovo Marcel Lefebvre e dalla Fraternità sacerdotale di San Pio X, ha annunciato su internet la comunione con Roma.

L’annuncio ha avuto luogo in una lettera presentata sulla pagina web dell’Ordine (www.papastronsay.com) e pubblicata sul suo blog.

L’Ordine celebra l’Eucaristia secondo il rito precedente alla riforma liturgica del Concilio Vaticano II.

Questo passo, spiega il religioso, ha avuto luogo dopo che «il 18 giugno scorso, di fronte al Cardinale Darío Castrillón e ai membri della Commissione Pontificia Ecclesia Dei a Roma, ho chiesto umilmente alla Santa Sede a mio nome e a nome del consiglio del monastero che le sanzioni sacerdotali fossero sollevate».

«Il 26 giugno ho ricevuto a voce la notizia che la Santa Sede aveva accettato la nostra richiesta. Tutte le censure canoniche sono state sollevate», ha aggiunto.
«Siamo profondamente grati al nostro Santo Padre, Benedetto XVI, per aver pubblicato nel luglio dell’anno scorso il Motu Proprio Summorum Pontificum, che ci ha chiamati a una comunione indiscussa e serena con lui», afferma il Vicario. «Ora abbiamo questa comunione indiscussa! È una perla di grande valore; un tesoro nascosto nel campo; una dolcezza impossibile da immaginare se non si è sperimentata».

Il suo valore, osserva, «non può essere espresso pienamente con il linguaggio umano e per questo speriamo che tutti i sacerdoti tradizionalisti che ancora non l’hanno fatto rispondano all’appello di Papa Benedetto XVI per godere della grazia della serena e indiscussa comunione con lui»
.
Originariamente con base a Joinville, in Francia, l’Ordine si è trasferito nell’isola di Sheppey nel Kent e nel 1999 in modo permanente a Papa Stronsay, una piccola isola del nord della Scozia. I frati vivono nel monastero del Golgotha e pubblicano la rivista The Catholic. L’Ordine ha istituito di recente un secondo monastero nella città di Christchurch, in Nuova Zelanda. La regola dei Redentoristi Transalpini si basa su quella di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, tuttavia non vi è alcun legame gerarchico con l’Ordine Redentorista.

Donazione Corrispondenza romana