PAESI BASSI: un quartiere di Amsterdam ufficialmente musulmano

Ahmed Marcouch, il sindaco di un comune a ovest di Amsterdam, ha suscitato alcune proteste dopo aver chiesto che una parte della città fosse dichiarata zona privilegiata per i musulmani. Il politico olandese incita a creare un’enclave riservata ai musulmani nella capitale.

La sua richiesta fa seguito alla riorganizzazione dei consigli di circoscrizioni che ha avuto luogo diversi anni fa. Il dibattito continua a provocare rabbia nell’organizzazione futura di circoscrizioni. Ahmed Marcouch propone che si fondino altre circoscrizioni di Amsterdam-Ovest e che queste formino «una città a sé stante». Benché sia conosciuto per i suoi appelli all’integrazione, altri politici olandesi hanno espresso preoccupazione di fronte a questa deriva verso l’islamizzazione.

Marcouch ha accennato all’idea che con la fusione delle circoscrizioni potrebbe nascere una comunità musulmana “florida”.

In precedenza aveva chiesto che la religione islamica fosse insegnata in tutte le scuole pubbliche e gli era stato anche impedito di invitare un “erudito musulmano” controverso, Sheikh Yusuf al-Qaradawi, a pronunciare un discorso in un congresso sull’Islam.

Un deputato conservatore del Parlamento olandese, Paul de Krom, ha affermato: «Se Marcouch intende dire che vuole rinforzare la comunità musulmana o che vuole creare un distretto musulmano ad Amsterdam, considererei ciò molto increscioso».

Anche altre personalità provenienti dall’intero ventaglio politico si sono espresse in segno di protesta (Melba, 14 gennaio 2009).

Donazione Corrispondenza romana