Vaticano – Filippine Papa nomina mons. Tagle nuovo arcivescovo di Manila

Città del Vaticano (AsiaNew) – Benedetto XVI ha nominato oggi mons. Luis Antonio Tagle arcivescovo metropolita di Manila. Mons. Tagle, finora vescovo di Imus, prende il posto del card. Gaudencio B. Rosales, che si è dimesso per raggiunti limiti di età. Il vescovo è da tempo molto apprezzato nella Chiesa e in particolare fra i missionari del PIME.
Mons. Luis Antonio Tagle è nato a Manila il 21 giugno 1957. Dopo aver frequentato le scuole elementari e secondarie alla Saint Andrew School (Parañaque), ha compiuto gli studi filosofici presso il St. Jose Seminary di Manila e quelli teologici presso l’Ateneo de Manila University.

Ha poi seguito i corsi di teologia presso la Catholic University of America (1987- 1991) ottenendo il dottorato in teologia “summa cum laude”. Ha inoltre frequentato dei corsi all’Istituto Paolo VI. È stato ordinato sacerdote per l’arcidiocesi di Manila il 27 febbraio 1982.

Dopo l’ordinazione sacerdotale ha ricoperto i seguenti incarichi: vicario parrocchiale della St. Augustin parish (1982-1983); direttore spirituale nel seminario diocesano di Imus (1982-1983); rettore del medesimo (1983-1985).

Dopo essersi recato a Roma per studi (1985-1992), è stato vicario episcopale per i religiosi (1993-1995), poi parroco della cattedrale di Imus (1998-2001); membro del Collegio dei consultori; del Consiglio presbiterale; consultore della Commissione per la dottrina della fede nella Conferenza episcopale locale. Dal 1997 fa parte della Commissione teologica internazionale.

Il 22 ottobre 2001 è stato nominato vescovo di Imus dal eato Giovanni Paolo II. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 12 dicembre successivo. All’interno della Conferenza episcopale delle Filippine è presidente della Commissione per la dottrina della fede.

P. Giulio Mariani, missionario del Pontificio missioni estere a Zamboanga afferma ad AsiaNews: “Mons. Tagle è un grande pastore, amato e ascoltato dalla popolazione. La sua nomina porterà buoni frutti a tutta la Chiesa delle Filippine”.

Il sacerdote sottolinea le grandi qualità del nuovo arcivescovo, che in questi anni ha collaborato alla formazione dei giovani nel seminario Pime di Tagaytay. “Molti lo considerano troppo giovane per un incarico di tale responsabilità – afferma – ma durante il suo episcopato i vescovi si sono spesso rivolti a lui per risolvere i problemi nelle loro diocesi. Mons. Tagle ha lasciato un grande segno nella sua diocesi, per la sua grande umanità, semplicità e attenzione verso i giovani”.

Donazione Corrispondenza romana