Terremoto a Milano poco dopo le nove. La scossa è stata sentita chiaramente

(su Il Corriere della Sera del 25/01/2012) Scuole e uffici evacuati per precauzione. Un’altra scossa era stata sentita questa notte con epicentro a Verona.
MILANO – Una scossa di terremoto è stata nitidamente avvertita, mercoledì mattina, a Milano. Intorno alle 9.07 la scossa ha fatto lievemente tremare, soprattutto i piani alti di alcuni palazzi. La scossa è durata una decina di secondi, divisa in due momenti. Secondo quanto riferito dal 118, molta gente ha telefonato in centrale operativa chiedendo informazioni, ma non c’è stato alcun intervento per feriti.

Anche i vigili del fuoco, i cui centralini sono stati presi d’assalto, non hanno segnalato danni. Il sisma ha provocato l’evacuazione a scopo precauzionale di diversi uffici e scuole. Alunni e impiegati sono stati fatti uscire e hanno stazionato in strada per diversi minuti. Poi, nella stragrande maggioranza dei casi, sono rientrati. Stessa cosa per i residenti di diversi condomini che, spaventati, hanno abbandonato di loro iniziativa le abitazioni ritrovandosi insieme sui marciapiedi sottostanti.

SCUOLE– A Milano in alcune scuole stati chiusi dei locali per le verifiche sulle strutture. Il Comune comunica che i casi da approfondire sono tre: in una scuola per l’infanzia di via Affori una classe è stata spostata in un’altra aula; i bambini della materna di via Ariberto sono stati trasferiti nella struttura di via San Calocero, mentre gli alunni delle elementari di via Ariberto sono all’esterno in attesa che vengano completate le verifiche; in una materna di via Bergognone i bambini sono raccolti al piano terra, mentre sono in corso i controlli negli altri piani. A casa gli studenti degli istituti Cattaneo e Brera in piazza Vetra e gli alunni delle elementari Sant’Orsola.

NORD-EST – La scossa è stata avvertita molto chiaramente nella zona nord est di Milano. Scuole e uffici temporaneamente evacuati in Brianza. Nessun danno.

CENTRALINI IN TILT – Sono state oltre trecento le chiamate giunte ai centralini del 118, polizia, carabinieri e vigili del fuoco fatte dai milanesi spaventati dalla forte scossa di terremoto. A fronte delle tante chiamate, finora gli interventi collegabili al terremoto sono stati tre: le ambulanze sono state inviate per un’anziana cardiopatica che ha avuto un malore presumibilmente per lo spavento, una 55enne caduta mentre lasciava in tutta fretta il suo appartamento dopo la scossa e una studentessa di 15 anni colta da crisi isterica mentre si trovava in una scuola di via Bistolfi.

L’ALTRA SCOSSA – Nella notte un’altra scossa di terremoto che ha avuto epicentro nella zona di Verona era sta avvertita inh città. In diversi, infatti, poco dopo l’una di notte, hanno telefonato ai Vigili del fuoco e alla Polizia locale, preoccupati, per chiedere informazioni. Secondo quanto precisato dai vigili del fuoco e dal 118, però, non sono stati registrati danni

Redazione Milano online

Donazione Corrispondenza romana