Tanzania. Bomba contro chiesa cattolica. 1 morto, oltre 40 i feriti

Tanzania bombaUna donna è morta per le lesioni, poco dopo essere giunta in ospedale. Altre 44 persone sono rimaste gravemente ferite. Questo è il bilancio di una bomba lanciata da un motociclista poco prima della Messa nella chiesa cattolica di Arusha, nel nord della Tanzania.
Lo scopo era quello di fare più danno possibile. La chiesa era gremita di gente, perché stava per presiedere la cerimonia l’arcivescovo Francisco Montecillo Padilla, nunzio apostolico in Tanzania (rimasto illeso). La bomba è stata lanciata contro le persone dentro la chiesa.
Ancora sconosciuti i motivi dell’attentato. Ma in Tanzania è in corso uno scontro fra cristiani e musulmani.
***

5 maggio 2013
Tanzania: esplosione in una chiesa cattolica, almeno 30 feriti

Un’esplosione è avvenuta, oggi, in una chiesa cattolica della città di Arusha in Tanzania: un bilancio ancora provvisorio parla di almeno 30 feriti, di cui 3 gravi. Secondo fonti locali di polizia, citate dall’agenzia Reuters, l’esplosione potrebbe essere stata provocata da una bomba. Un uomo è stato arrestato dalla polizia, ma molti dettagli restano ancora da chiarire. Il ministro degli Esteri della Tanzania, Bernard Membe, si è detto “profondamente scioccato” per l’esplosione. (D.M.)

Fonte: Radio Vaticana
***
05 maggio 2013

Tanzania, bomba esplode in chiesa nel nord: donna muore, 44 feriti

Zanzibar (Tanzania), 5 mag. (LaPresse/AP) – Una donna è morta e 44 persone sono rimaste seriamente ferite in seguito all’esplosione di una bomba in una chiesa cattolica di Arusha, nel nord della Tanzania. Lo riferisce il commissionario di polizia regionale, Magesa Mulogo, spiegando che la vittima è deceduta per le ferite, dopo essere stata trasferita in ospedale. Lo scoppio è avvenuto appena prima dell’inizio della cerimonia religiosa, a cui stava prendendo parte anche l’arcivescovo Francisco Montecillo Padilla, nunzio apostolico in Tanzania, rimasto illeso.

Secondo quanto riportano alcuni testimoni, citati ancora da Mulogo, l’ordigno è stato lanciato nella chiesa da un uomo a bordo di una motocicletta, che è poi stato arrestato. Per ora non sono chiari i motivi dell’attacco, ma nel recente passato la Tanzania è stata teatro di alcune violenze settarie tra cristiani e musulmani.

Fonte: Tiscali

Donazione Corrispondenza romana