elezioni

Meglio l’ingovernabilità di un cattivo governo

26 Febbraio 2013

(di Mauro Faverzani) Meglio l’ingovernabilità di un cattivo governo: questa, in estrema sintesi, la prima lettura che si può dare del voto espresso dagli Italiani, chiamati ad eleggere il nuovo Parlamento. Perché un dato è emerso con chiarezza e con estrema evidenza: la Nazione non n…

Ingovernabilità. È mancato il voto cattolico

26 Febbraio 2013

(su nocristianofobia.org) Le ragioni di un’ingovernabilità prossima futura sono probabilmente da ricercare in una semplice constatazione. È mancato il voto cattolico alle urne. In molti hanno pensato di poterne fare a meno e adesso ne pagano le conseguenze. In un paese in cui l‘88% s…

Il card. Cafarra offre alcuni criteri da seguire per orientare il voto, e dunque, il futuro civile dell’Italia

18 Febbraio 2013

(Zenit) Nella presente circostanza che, attraverso l’imminente chiamata all’espressione del voto, coinvolge il futuro civile del Paese, l’Arcivescovo S. Em. il Card. Carlo Caffarra offre la riflessione che riportiamo di seguito. (altro…) Il card. Cafarra offre alcuni criteri d…

Perché un cattolico non può votare Monti

23 Gennaio 2013

(di Danilo Quinto) Chi ha letto la Caritas in Veritate di Benedetto XVI, conosce l’interrogativo centrale dell’Enciclica: «Come ci si potrà stupire dell’indifferenza per le situazioni umane di degrado, se l’indifferenza caratterizza perfino il nostro atteggiamento verso ciò che …