RECENSIONI: tradotto in italiano La festa è finita, basta con la società del divertimento

È stato da poco tradotto anche in italiano <em>La festa è finita, basta con la società del divertimento</em>, il breve ma efficace saggio di Peter Hahne, noto giornalista televisivo e commentatore politico tedesco, che ha avuto un inaspettato ed enorme successo in Germania con oltre 900mila copie vendute.<br /><br />Nel suo studio, Hahne esegue una lucida ed attenta riflessione critica sulla società occidentale contemporanea fondata sul divertimento e sul piacere. Lo scrittore tedesco sottolinea come il crollo delle Torri Gemelle abbia invertito il senso della storia, ponendo fine alla cosiddetta “società del divertimento” e aprendo una nuova epoca all’insegna della ricerca dei valori smarriti. <br />In tal senso egli si domanda quali siano i valori fondanti sui quali sia possibile e necessario ricostruire e rinnovare la nostra società malata. Una società che come afferma Hanhe ha perso il senso della misura: «<em>la società del divertimento porta i suoi figli all’eccesso; se prima bastava una vacanza a Majorca, oggi ci vuole un viaggio avventuroso nell’ultimo angolo della terra. Una volta per l’emozione bastava anche l’ottovolante, ora ci si annoia anche con il</em> bungee-jumping». <br /><br />Lo scrittore tedesco denuncia la debolezza della nostra cultura occidentale permeata di un ambiguo concetto di tolleranza che si traduce in un atteggiamento di indifferenza relativista. A tale proposito mette in luce come, «<em>sotto la copertura della libertà, dell’arte e della satira, si calpestano i sentimenti religiosi e spesso si dileggiano i simboli cristiani</em> (…)<em> Non bisogna meravigliarsi se il disprezzo è uno dei motivi principali che spinge i musulmani credenti a prendere posizione contro il decadente mondo occidentale</em>». Hahne mette, quindi, in guardia la società tedesca e le altre società occidentali sui rischi derivanti dal rifiuto del riconoscimento delle radici cristiane, sottolineando come esse siano, al pari che per le piante, fonte di nutrimento ed energia. Una società  senza radici, afferma, è una società che non ha futuro. <br /><br />Lo studioso sottolinea dunque la necessità di recuperare dei modelli positivi e costruttivi da trasmettere alle future generazioni assieme all’importanza di riportare Dio al centro della politica al fine di ritrovare il senso della misura smarrito. In particolare Hahne evidenzia come le principali responsabilità della crisi della società contemporanea vadano ricercate all’interno della famiglia, nucleo fondamentale, a cui spetta il compito primario di trasmissione di valori. <br /><br />Solo riscoprendo le radici e i valori immutabili della tradizione cristiana sarà possibile, secondo Hahne, rinnovare la società odierna fondata sul divertimento e farla uscire dal torpore dell’indifferenza derivante dal dominante atteggiamento relativista. <em>[Peter Hahne, tr. L. Bocci, La festa è finita, basta con la società del divertimento”, Marsilio Editore, pp.116, ¤ 10,00] </em>

Donazione Corrispondenza romana