RECENSIONI LIBRARIE: Il rovescio delle medaglie. La Cina e le Olimpiadi

Sotto i buoni auspici del numero 8, che in Cina è il numero fortunato, le Olimpiadi di Pechino saranno inaugurate l’8 Agosto 2008 alle 8 di sera, andando a coprire una serie di violenze e oppressioni avvenute durante la loro preparazione.






Sotto i buoni auspici del numero 8, che in Cina è il numero fortunato, le Olimpiadi di Pechino saranno inaugurate l’8 Agosto 2008 alle 8 di sera, andando a coprire una serie di violenze e oppressioni avvenute durante la loro preparazione.

Per la Cina e per il suo regime le Olimpiadi saranno una specie di grande vetrina pubblicitaria per abbagliare la comunità internazionale, per mostrare a tutto il mondo che il “Regno di mezzo” è ormai un Paese moderno, una superpotenza economica e atletica. Ma ogni grande vetrina ha il suo retrobottega e anche le Olimpiadi di Pechino hanno i loro lati oscuri, tant’è che la popolazione di Pechino definisce le Olimpiadi «un vero disastro nazionale».
Il libro di padre Bernardo Cervellera – Direttore di AsiaNews, l’Agenzia del Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME) – mostra lo sfruttamento dei bambini per preparare le mascotte olimpiche; le distruzioni e i sequestri di case per creare stupefacenti impianti sportivi; l’imbavagliamento dei giornalisti (in vista delle Olimpiadi alla stampa locale è stato distribuito un decalogo di tematiche che non dovranno essere assolutamente trattate e non tutto il Paese sarà aperto a giornalisti stranieri e turisti), degli attivisti democratici, delle personalità religiose, per far “riuscire” il grande evento del 2008.

«Chi cerca di opporsi agli espropri – rivela Cervellera – difendendo i contadini o le persone meno abbienti, sostenendone le cause legali per ottenere giusti risarcimenti, o chi si oppone agli aborti forzati, o chi difende gli operai sfruttati viene arrestato e punito con anni di prigione», come «succede ad alcuni Vescovi cattolici». Il tutto mentre l’Occidente, dimentico, plaude allo spettacolo, contribuendo a calare il velo di silenzi sulla repressione in Tibet e su vari episodi vergognosi, come il recente boicottaggio dei pellegrinaggi mariani in occasione della Giornata di preghiera per la Chiesa in Cina istituita da Benedetto XVI.

Il rovescio delle medaglie si rivela un’ottima guida per conoscere la realtà della Cina e per aiutare il popolo cinese.

[BERNARDO CERVELLERA, Il rovescio delle medaglie. La Cina e le Olimpiadi, Ancora, 2008, pp. 240, ¤.14,00]

Donazione Corrispondenza romana