RECENSIONI LIBRARIE: I Santi del Rosario

Preghiera amata da grandi e piccini, sapienti e semplici, il Rosario ha ispirato poeti, santi e martiri. Molti hanno dato la vita per Cristo stringendo fra le mani la corona del Rosario, testimoniando così la loro devozione e l’intima unione con Gesù attraverso la lode perfetta a Sua Madre.





Preghiera amata da grandi e piccini, sapienti e semplici, il Rosario ha ispirato poeti, santi e martiri. Molti hanno dato la vita per Cristo stringendo fra le mani la corona del Rosario, testimoniando così la loro devozione e l’intima unione con Gesù attraverso la lode perfetta a Sua Madre.

Pioniere di questa orazione è stato San Domenico di Guzmán, fondatore dell’Ordine dei Domenicani: nel 1212, a Tolosa, invocava la Vergine per ricevere in dono una preghiera per sconfiggere l’eresia degli albigesi; la Madonna gli apparve mostrandogli una corona con 150 rose e 15 gigli. Altri, come San Giovanni Bosco, il Beato Bartolo Longo, Padre Pio, gli ultimi Papi e, come forse non tutti sanno, personalità laiche come il musicista Haydn, Alessandro Manzoni, Guglielmo Marconi e Alessandro Volta sono stati veri amanti e propagatori del Santo Rosario.

Dopo aver raccontato la storia del Rosario e ricordato le apparizioni della Vergine a Lourdes e a Fatima, Figurelli – da 20 anni conduttore del programma “Vite dei Santi” in onda su Radio Maria – si sofferma, offrendoci ampie e coinvolgenti biografie, sui primi tre grandi Santi del Rosario: San Pio V, il Papa della vittoria di Lepanto; Santa Rosa da Lima, il fiore mistico del Perù; San Luigi Maria Grignion de Montfort, il profeta di Maria. Un firmamento di vite luminose che, come scrive Padre Livio nella presentazione del volume, «tocca il nostro cuore in un persona le percorso di edificazione morale».  (Angelo Figurelli, Sugarco, Milano 2007, pp. 160, € 18,00.)

Donazione Corrispondenza romana