Profanato il Santuario di La Roche-sur-Foron

SantuarioUn nuovo furto sacrilego è avvenuto nella notte tra il 16 ed il 17 agosto presso il Santuario mariano della Fontana Benedetta a La Roche-sur-Foron, in Francia. Si tratta di uno dei luoghi di fede più frequentati dell’Alta Savoia grazie alla sua sorgente miracolosa, spesso meta soprattutto delle coppie che non riescono ad avere figli.

Secondo quanto riportato su LeMessager.fr, gli inquirenti ritengono che un malvivente solitario, al momento ancora ignoto, abbia forzato, con la complicità del buio, la porta d’ingresso dell’edificio generalmente riservato all’accoglienza dei pellegrini presso il Santuario. Avrebbe poi messo a soqquadro tutti i locali, senza tuttavia trovare alcunché di valore.

Non pago, avrebbe concentrato la propria attenzione prima sul vino per la S.Messa, bevendolo sul posto. Poi sulle Ostie consacrate. E qui il mistero s’infittisce, poiché queste erano state precedentemente sottratte dal tabernacolo in legno che le conservava, ritenendolo non abbastanza sicuro. Erano state chiuse in un’apposita custodia eucaristica all’interno di una cassaforte, ritenuta a prova di scasso. Evidentemente non era così, poiché è stata violata dal delinquente.

Sconcerta che null’altro sia stato toccato: non i calici, non gli oggetti comunque antichi conservati in sagrestia, nemmeno gli strumenti musicali, pur essendo di valore. Soltanto le Ostie consacrate: erano ciò che voleva l’autore del colpo, configurando l’accaduto come un evidente caso di profanazione.

Una S.Messa di riparazione è stata celebrata domenica scorsa, in comunione di preghiera col Vescovo d’Annecy, mons. Yves Boisvineau.

Donazione Corrispondenza romana