PERSECUZIONI ANTICRISTIANE: assassinato un parroco in Congo

Due uomini armati che indossavano un’uniforme militare hanno assassinato l’8 novembre il sacerdote Christian Bakulene, parroco della chiesa di San Giovanni Battista a Kanyabayonga, nel Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo.

Gli assassini non hanno rubato nulla. Secondo la stampa locale, si tratta di un omicidio premeditato commesso per spaventare i sacerdoti che lavorano nella zona. Il sacerdote stava tornando in moto alla sua parrocchia con un amico quando due soldati l’hanno bloccato.

Uno di loro ha sparato varie volte. L’amico è rimasto illeso, ha reso noto l’Agenzia Fides. Nella Repubblica Democratica del Congo, nel giugno scorso è stato assassinato insieme al suo autista il direttore esecutivo della ONG “La Voce dei senza voce”, Floribert Chebeza, uno degli attivisti per i diritti umani più impegnati, che aveva ricevuto diverse minacce.

Donazione Corrispondenza romana