Nuovo video-choc: confermato un mercato dei feti abortiti intatti

AbrDiffuso un nuovo video-choc dal Cmp, il Center for Medical Progress. Presenta Perrin Larton, direttrice dell’ufficio forniture presso l’Abr, Advanced Bioscience Resources, Inc. Questa società, fondata nel 1989 da Linda Tracy, viene “rifornita” di organi fetali da Planned Parenthood, organi poi destinati alla sperimentazione medica. «Vi sono state donne letteralmente entrate ed uscite dalla sala operatoria nel giro di tre minuti»: il bambino si trovava già nel canale vaginale ed è uscito, anzi «caduto», nel crudo linguaggio tecnico, in pochissimi istanti. E’ quanto ha dichiarato la dottoressa Larton.

Ciò conferma l’esistenza di un mercato di corpi intatti di cadaveri abortiti, evidenza avallata nel filmato anche da diverse altre autorevoli dichiarazioni raccolte. Nel video Perrin parla degli accordi, nuovi o consolidati, stretti da Abr con i servizi abortivi di San Diego, dell’Oregon, del Minnesota, del New Jersey e di Philadelphia, «ma non con la clinica del dottor Gosnell», precisa, sorridendo.

Chi è il dottor Kermit Gosnell? E’ il medico, che sta scontando diversi ergastoli in carcere per aver inciso con le forbici e poi fatto a pezzi le colonne vertebrali dei feti, consegnatigli ancora vivi. Le forze dell’ordine han trovato barattoli contenenti gli organi straziati nella sua clinica del West Philadelphia, una struttura immersa nella sporcizia.

L’agenzia LifeSiteNews, nel dar col dovuto risalto la notizia, ha riportato in merito, tra gli altri, anche il commento di Jack Hart, presidente dell’associazione Right to Life di Greater Cincinnati: «Quest’ultimo video mostra un disprezzo nauseante per i valori umani più elementari. Non permettiamo che queste cose avvengano contro cani, gatti e tartarughe… Come possiamo permettere che Planned Parenthood le faccia a bambini innocenti? E noi li finanziamo con le nostre tasse!». Per questo in molti ormai, sempre più chiedono che quanto meno vengano tagliati i fondi pubblici a Planned Parenthood. Ma anche che si faccia luce sulla loro attività e che si denuncino e condannino i crimini, che dovessero emergere.

Donazione Corrispondenza romana