Il Cammino dei Tre Sentieri consiglia “Trilogia romana” di Roberto de Mattei - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Il Cammino dei Tre Sentieri consiglia “Trilogia romana” di Roberto de Mattei

(Il Cammino dei Tre Sentieri – 10 settembre 2018Questi racconti, che compongono un’unica trilogia non sono un romanzo storico, ma una ricostruzione storica di fatti e di personaggi, in cui tutto è rigorosamente documentabile. La fantasia dell’autore si limita ad avere immaginato le date e i luoghi dei colloqui, e qualche particolare di dettaglio.

Il primo racconto vuole rievocare le figure di due grandi personalità dell’Ottocento: il cardinale Giuseppe Mezzofanti e lo storico Jacques Crétineau-Joly. I riscontri storici potranno essere trovati nella biografia che a Crétineau-Joly ha dedicato l’abbé Maynard (1875) e nella Vita del cardinale Giuseppe Mezzofanti di Charles William Russell (1859), oltre che nelle pagine che al porporato romano ha dedicato il padre Antonio Bresciani nelle sue opere. 

Il secondo racconto vede diversi protagonisti, tra i quali monsignor Umberto Benigni e don Ernesto Buonaiuti, anime contrapposte della Chiesa del primo Novecento, e il principe Leone Caetani, un personaggio sulfureo, ancora avvolto di mistero.

Le fonti, come negli altri racconti, sono soprattutto memorialistiche e archivistiche.

La principessa Maria Cristina Giustiniani Bandini, la cui figura già affiora nel secondo racconto, è la protagonista del terzo, che conclude un secolo di storia romana. Si tratta anche in questo caso di una personalità ignorata a cui si è voluto rendere omaggio. Le fonti sono soprattutto le carte e i ricordi personali della principessa, conservati nell’Archivio della Casa Generalizia dei Domenicani a Santa Sabina a Roma. 

Il lettore attento scoprirà da solo il messaggio che questa trilogia vuole trasmettere.