Tumore: eutanasia senza consenso nelle Fiandre - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Tumore: eutanasia senza consenso nelle Fiandre

Secondo uno studio belga, pubblicato da The British Journal of Cancer, nelle Fiandre il 10,4% dei pazienti oncologici sarebbe stato vittima di eutanasia in assenza di consenso.

Lo studio si basa su di un questionario inviato ai medici, che avevano certificato un campione significativo di tutti i decessi, avvenuti nella regione.

L’eutanasia ha registrato così un ulteriore, netto aumento: +5,6% rispetto al 2007 e +4,6% rispetto al 2013, qualunque fosse la tipologia di tumore. L’aspetto più inquietante è l’aver constatato come «atti di riduzione della vita» – equivalenti a somministrazioni di farmaci con l’esplicita intenzione di accelerare la morte del paziente, senza una sua richiesta esplicita – si siano verificati nell’1,8% dei casi di decessi per cancro nel corso del periodo analizzato, per lo più utilizzando oppioidi per il trattamento del dolore e dei sintomi, dove il margine tra vita e fine vita si fa molto più confuso.