Supplica a Papa Francesco sulla famiglia: verso le 100.000 firme - Corrispondenza romana
Stampa la Notizia

Supplica a Papa Francesco sulla famiglia: verso le 100.000 firme

supplica filialeSono oltre 90.000, in quindici giorni, le firme raccolte per la Supplica filiale a Sua Santità Papa Francesco sul futuro della famiglia. (http://www.filialappeal.org/).

La “Supplica filiale” è una petizione internazionale promossa da oltre 100 personalità cattoliche e da oltre 30 associazioni pro vita e famiglia, che chiedono a Papa Francesco di pronunciare “una parola chiarificatrice” contro il “generalizzato disorientamento causato dall’eventualità che in seno alla Chiesa si apra una breccia tale da permettere l’adulterio – in seguito all’accesso all’eucaristia di coppie divorziate e risposate civilmente – e perfino una virtuale accettazione delle unioni omosessuali. Tutte pratiche, queste, condannate categoricamente dalla Chiesa come opposte alla legge divina e naturale”.

In Italia la petizione è stata promossa tra gli altri, dalla Fondazione Lepanto, Corrispondenza Romana, Riscossa Cristiana, Chiesa e postconcilio, Tradizione, Famiglia e Proprietà, I Tre Sentieri, SOS Ragazzi, Famiglia Domani, Messainlatino, Generazione Voglio Vivere, Gloria TV/Media ed altri siti e associazioni.

Tra i sottoscrittori della supplica figurano i cardinali Raymond Leo Burke, Walter Brandmüller, Jorge Arturo Medina Estévez e Janis Pujats, arcivescovo emerito di Riga; i vescovi Wolfgang Haas di Vaduz, Aldo di Cillo Pagotto di Paraiba, Athanasius Schneider di Astana, Charles Palmer-Buckle di Accra (eletto dai vescovi del Ghana come loro delegato al prossimo sinodo), Juan Rodolfo Laise, OFM Cap., vescovo emerito di San Luis (Argentina); mons. Juan-Miguel Ferrer Grenesch, già sottosegretario della congregazione per il Culto Divino; i professori Josef Seifert, Wolfgang Waldstein e Luke Gormally, membri della Pontificia accademia per la vita; Austin Ruse, presidente del Center for Family and Human Rights John-Henry Westen, direttore di LifeSiteNews; John Smeaton, direttore della Society for the Protection of the Unborn Children (SPUC); Robert Royal presidente del Faith and Reason Institute; Sławomir Skiba, direttore della rivista Polonia Christiana; Benjamin Harnwell, fondatore e direttore del Dignitatis Humanae Institute; il duca Paul Oldenburg rappresentante a Bruxelles della Federazione Pro Europa Cristiana; la parlamentare prolife europea Anna Zaborska, il filosofo e scrittore polacco Arkadiusz Robaczewski, e molti altri (un elenco completo delle personalità http://www.filialappeal.org/personalities-who-have-signed,3229,c.html).

Tra le presenze italiane, oltre a quelle già segnalate (http://www.corrispondenzaromana.it/supplica-filiale-a-sua-santita-papa-francesco/9,) spicca il nome di padre Stefano Maria Manelli, fondatore dei Francescani dell’Immacolata, e poi Emilio Biagini, già professore ordinario di Geografia a Cagliari; Carlo Casini, presidente del Movimento per la Vita; Maria Luisa Ceccarelli Lemut, ordinario di Storia Medievale all’Università di Pisa; Virginia Coda Nunziante, presidente del Comitato Marcia Nazionale per la Vita; Gaetano Frajese, già professore ordinario di endocrinologia; Francesco Dal Pozzo d’Annone, già professore di Filosofia del Diritto; Mauro Faverzani, coordinatore editoriale di Radici Cristiane; l’avvocato Elisabetta Frezza; Luca Galantini, docente di Regimi internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore; Corrado Gnerre, direttore dei Siti I Tre Sentieri  e Il Giudizio cattolico; Maria Guarini, direttore del sito Chiesa e postconcilio; Federico Iadicicco, già consigliere provinciale di Roma; il conte Giuseppe Manzoni di Chiosca; Lavinia Mennuni, consigliere comunale di Roma; Guido Milanese, professore ordinario di Cultura Classica ed Europea alla Università cattolica del Sacro Cuore; Dina Nerozzi, già docente di Endocrinologia, scrittrice e saggista; Paolo Pasqualucci, già professore ordinario di Filosofia del Diritto; Riccardo Pedrizzi, già deputato e senatore; Bartolo Sammartino, Presidente dell’Accademia Nazionale della Politica; Tommasco Scandroglio, docente di Filosofia del Diritto all’Università Europea di Roma; Don Roberto Spataro, segretario della Pontificia Accademia Latinitas; Piero Vassallo, scrittore e giornalista; Massimo Viglione, segretario della Confederazione Civiltà Cristiana.

La petizione è stata segnalata dai maggiori vaticanisti, quali John Allen e Edward Pentin negli Stati Uniti e in Italia da Sandro Magister e MarcoTosatti.