Sacerdote pro-Lgbt relatore all'Incontro delle Famiglie - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Sacerdote pro-Lgbt relatore all’Incontro delle Famiglie

Incredibile: Roma e l’arcidiocesi di Dublino hanno invitato Padre James Martin, il gesuita noto per le sue posizioni pro-Lgbt, a tenere un intervento al IX Incontro mondiale delle Famiglie. Lo ha comunicato lui stesso su Twitter.

A suo avviso, tale invito conterrebbe un messaggio forte e chiaro da parte del Vaticano ai «cattolici Lgbt, ai loro genitori e familiari: appartengono alla Chiesa e sono i benvenuti», investendolo di una valenza decisamente esagerata, valenza superiore ed in grado di riformare, secondo lui, addirittura lo stesso Catechismo ed alla Sacra Scrittura.

Padre Martin ha già compiuto diversi passi falsi: ad esempio, sostenendo che gli omosessuali non siano obbligati a praticare la castità; lo scorso gennaio, nel corso di un’intervista, ha accusato la Dottrina cattolica di contribuire al suicidio della gioventù Lgbt. Le sue tesi sono già state confutate da cardinali – come il card. Sarah – e Vescovi – come l’Arcivescovo di Philadelphia -, ma questo non lo ha mai né fermato, né minimamente turbato, al punto da spingere già diversi prelati a chiedere provvedimenti nei suoi confronti.