Profanata e devastata la chiesa di San Martino, in Francia - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Profanata e devastata la chiesa di San Martino, in Francia

Davvero odiose le ripetute devastazioni compiute nelle ultime due settimane da ignoti presso la chiesa di San Martino, a Indre-et-Loire, in Francia. L’ultimo caso si è verificato lo scorso 4 febbraio.

Nel mirino sono finiti un ciborio, rubato; alcuni personaggi del presepe, rotti; i tubi dell’organo Stoltz del 1894, attorcigliati o ostruiti; la tastiera, danneggiata. E poi ancora la pala d’altare ed una croce.

Si respira un clima di sconforto presso la comunità di Ligueil. Innanzi tutto, per la fede ferita, calpestata, umiliata. E poi anche per i danni materiali: l’organo era stato da poco restaurato, un intervento costato più di 10 mila euro. Qualcosa di analogo era già accaduto nel 1981.

Il Sindaco, Michel Guignaudeau, ha sporto denuncia presso la locale gendarmeria. Il parroco, don Rémy Soubrier, è sotto choc, come del resto i suoi fedeli.