Il popolo di Panama dice no alle “nozze” gay - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Il popolo di Panama dice no alle “nozze” gay

Il popolo di Panama ha parlato ed ha parlato chiaro: sì all’unica, vera famiglia, quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna e no, alle “nozze” gay, che, come al solito, lobby sovranazionali stanno cercando di imporre anche qui. La vibrata reazione della gente è stata espressa a chiare lettere con la vasta adesione alla manifestazione pubblica di giovani, famiglie, bambini in preghiera e con striscioni nella capitale del Paese, nonché con l’ampia partecipazione alla marcia «Per il Panama che ci meritiamo», promossa dalla chiesa del Carmine sino a Piazza Cinque Maggio. Iniziative analoghe sono state organizzate in concomitanza anche in altre province.

Del resto, Juan Francisco De La Guardia, presidente di Alleanza Panamense per la Vita e la Famiglia, non ne ha fatto mistero, dicendosi pronto a scendere di nuovo in piazza, sinché il messaggio non sia recepito dalle autorità nei fatti. Il che significa intervenire sulla Corte Suprema di Giustizia, affinché interpreti la legge secondo la Costituzione e secondo il Codice di Famiglia e non in base alle indicazioni della Commissione Interamericana dei Diritti Umani, contraria alla legge naturale.