Non ha preparato una torta per "nozze" Lgbt, assolta - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Non ha preparato una torta per “nozze” Lgbt, assolta

Il giudice della contea di Kern ha assolto Cathy Miller, la titolare della pasticceria «Tastries Bakery» di Bakersfield: la donna era stata citata in giudizio dallo Stato della California, per essersi rifiutata di preparare una torta per le “nozze” di due lesbiche.

L’imputata era stata accusata di discriminazione, accusa che lei ha respinto con forza. Ed il tribunale le ha dato ragione: la torta nuziale, infatti, è «espressione artistica di chi la prepara», in quanto «tradizionalmente utilizzata come elemento centrale di un matrimonio». Non si può pretendere, dunque, che a confezionarla sia chi, per motivi di coscienza e religiosi, non condivida la scelta dei committenti. Del resto, Cathy Miller aveva suggerito alle proprie clienti di recarsi dalla concorrenza, per poter vedere soddisfatta la propria richiesta. L’imputata deve ritenersi quindi tutelata dal primo emendamento della Costituzione statunitense.

Prevedibilmente i legali delle due donne lesbiche han già preannunciato di non darsi per vinti e di voler dare di nuovo battaglia nelle aule giudiziarie, presentando ricorso.