L’emittente Bbc scozzese ha diffuso un video blasfemo - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

L’emittente Bbc scozzese ha diffuso un video blasfemo

Ancora una volta vergognosamente blasfema e cristianofobica la campagna Lgbt, sferrata contro la Chiesa, come dimostra il video, decisamente blasfemo, diffuso sulla propria pagina Facebook dalla Bbc scozzese.

Il filmato, dal titolo «Così si sente l’omofobia nel 2018», raffigura un sacerdote, mentre tiene in mano un biscotto, disgustosa parodia dell’Ostia consacrata, e lo porge ad una donna, che si fa il segno della croce. Ma, commenta la voce fuori campo del narratore, da quando Cristo si sacrificò per i nostri peccati sarebbe trascorso così tanto tempo da essersi disperso ormai nelle «piccole menti» il Suo insegnamento, per il quale «l’amore non è peccato».

Così, il video prima mostra disprezzo verso un predicatore di strada («Guardalo, pensa che quella sia fede»), poi se la prende direttamente contro la Santa Comunione, dicendo che avrebbe «il sapore del cartone e odorerebbe d’odio».

Il Vescovo di Paisley, mons. John Keenan, ha espresso forti critiche nei confronti dell’emittente televisiva, giustamente accusata di aver pubblicato un video «offensivo per i Cattolici tanto nelle parole quanto nelle immagini utilizzate», in quanto teso a ridicolizzare e squalificare la  loro fede, in un momento storico oltre tutto particolarmente delicato, in quanto in Scozia la Chiesa sta già patendo molteplici e ripetuti «abusi e pregiudizi». La Bbc dovrebbe pertanto chiedersi, se stia ancora agendo nell’«interesse pubblico» oppure se, diffondendo contenuti falsi, ideologici e blasfemi, stia «promuovendo solo interessi particolari».

Secondo un rapporto predisposto lo scorso mese per il governo scozzese, i Cattolici sono vittime del 57% di tutti i reati d’odio compiuti nel Paese, con l’aggravante della motivazione religiosa. Tendenza peraltro in crescita. Al punto da indurre il Vescovo di Glasgow, mons. Philip Tartaglia, a porre «l’anticattolicesimo» come problema concreto e reale.