L'autore dell'attentato di Manchester era un profugo - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

L’autore dell’attentato di Manchester era un profugo

Incredibile quanto rivelato dal quotidiano Daily Mail, citando una fonte governativa: l’autore dell’attentato kamikaze di Manchester del maggio 2017, che provocò ben 22 morti, era un «rifugiato» salvato dalla Marina britannica. Si chiamava Salman Abedi, era di origine libica e faceva parte dei 110 profughi imbarcati dalla nave inglese HMS Enterprise e condotti a Malta nell’agosto 2014.

Abedi s’era fatto saltare in aria a soli 22 anni all’uscita da un concerto della cantante pop americana Ariana Grande: nella deflagrazione persero la vita 7 ragazzi e 15 adulti. Secondo un amico di famiglia, intervistato l’anno scorso dal Wall Street Journal, il giovane kamikaze si era trasferito in Libia con suo padre nel 2011, per combattere al fianco delle milizie di Tripoli contro il regime di Mu’ammar Gheddafi.