India: 15 attacchi cristianofobici in soli 12 giorni - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

India: 15 attacchi cristianofobici in soli 12 giorni

Situazione delicata anche in India, dove tra il 2 ed il 14 luglio scorsi si sono verificati almeno 15 differenti attacchi cristianofobici. I fedeli vengono costretti ad impegnarsi a non partecipare più alle celebrazioni liturgiche e ad astenersi da qualsiasi attività confessionale, senza l’esplicito accordo delle autorità.

Scontri si sono verificati a Raikashipur con 20 cristiani feriti, altri 5 sono stati aggrediti a Paguthampalayam. Lo scorso 6 luglio 6 cristiani sono stati costretti con le minacce ad apostatare ed a convertirsi all’induismo nel distretto di Kunti ed altre 6 famiglie cristiane hanno seguito la medesima sorte in un villaggio nei pressi di Ranchi. Il 7 luglio scorso 16 cristiani sono stati accusati di «conversioni forzate» e gettati in prigione, altri sono stati arrestati con false accuse a Rajnandgaon. Ed il triste elenco potrebbe continuare.

Malauguratamente i facinorosi possono contare quanto meno sull’omertà, quando non sul sostegno delle forze dell’ordine.