Fatima e le tre rivoluzioni: conferenza a Washington di Roberto de Mattei - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Fatima e le tre rivoluzioni: conferenza a Washington di Roberto de Mattei

Il rapporto tra il messaggio di Fatima del 1917 e il processo rivoluzionario che aggredisce la Chiesa e la Civiltà cristiana è stato oggetto di una conferenza- dal titolo 2017: Shedding light on today’scrisis – che il prof. Roberto de Mattei ha tenuto il 27 marzo 2017 al Cosmos Club di Washington davanti ad un attento pubblico di oltre 200 persone.

 Il presidente della Fondazione Lepantoha mostrato come le radici della crisi odierna risalgano agli importanti anniversari che ricorrono nel 2017: la rivoluzione protestante del 1517 con l’affissione, il 31 ottobre di quell’anno, delle 95 tesi sul portone della cattedrale di Wittenberg da parte di Martin Lutero; la nascita della massoneria moderna con la fondazione della Gran Loggia di Londra (24 giugno 1717); la rivoluzione bolscevica del 7 novembre 1917 (calendario giuliano), che mise a ferro e fuoco la Russia.

1517, 1717, 1917, sono tre eventi simbolici che fanno parte di un unico processo di portata universale, oggi giunto al suo apogeo. La Chiesa lo ha chiamato Rivoluzione, con la R maiuscola, per caratterizzare la sua essenza metafisica e la sua portata storica plurisecolare. A questo processo, che il teorico comunista Antonio Gramsci ha riassunto nella formula “Riforma protestante più Rivoluzione francese”, si opposero le apparizioni della Madonna ai tre pastorelli di Fatima, svoltesi dal 13 maggio al 13 ottobre 1917.

Il messaggio di Fatima – ha affermato il prof. de Mattei – non è solo un messaggio anticomunista, è anche un messaggio antiliberale e antiluterano perché gli errori della Russia discendono dagli errori della Rivoluzione francese e del protestantesimo. Sono gli errori della Rivoluzione anti-cristiana, a cui si contrappone la Contro-Rivoluzione cattolica, che, come affermava il conte de Maistre, non è una Rivoluzione di segno contrario, ma è il contrario della Rivoluzione in tutti i suoi aspetti, politico, culturale e religioso. Fatima si oppone frontalmente al 1917, al 1717 e al 1517. Noi non festeggeremo nessuna di queste date”.

La conferenza è stata organizzata dall’ufficio di Washington dell’Associazione americana Tradition, Family, Property, in collaborazione con The Paulus Institute for the Propagation fo Sacred Liturgy e dalla Lepanto Foundation. L’oratore è stato presentato dal dott. Mario Navarro da Costa e, dopo il suo intervento, ha risposto alle numerose domande dei presenti.  Il testo della conferenza è stato pubblicato dal sito Rorate Coeli e tradotto da altri siti in francese (dieuetmoilenul.blogspot.it), tedesco (beiboot-petri.blogspot.it) e spagnolo (adelantelafe.com).