Ecuador, l’Assemblea Nazionale: i genitori educhino i figli - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Ecuador, l’Assemblea Nazionale: i genitori educhino i figli

L’Assemblea Nazionale dell’Ecuador si è pronunciata: i genitori hanno il diritto di educare i propri figli «in accordo con i propri principi, con le proprie credenze e con le proprie opzioni pedagogiche», senza interferenze da parte dello Stato, specie su questioni sensibili come quella dell’educazione sessuale.È questa la risposta a due sentenze di segno opposto, emesse dalla Corte Costituzionale. Risposta, supportata anche dal consenso popolare, in particolare da quel mezzo milione di padri e madri, che lo scorso 28 luglio è sceso nelle piazze di oltre dieci città contro l’intenzione del governo di imporre l’ideologia gender nelle scuole e contro il tentativo di legalizzare l’aborto.

Una decisione peraltro, quella assunta dall’Assemblea Nazionale, in pieno accordo tanto con la Dichiarazione dei Diritti Umani delle Nazioni Unite quanto con l’art. 29 della Costituzione ecuadoregna. La Fondazione Famiglia e Futuro ed il Fronte della Famiglia vigileranno per la sua piena applicazione.