Ha definito immorali le relazioni gay su Fb, docente sospesa - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Ha definito immorali le relazioni gay su Fb, docente sospesa

Sette anni fa ha scritto sul proprio profilo personale Facebook di ritenere immorali, contro natura e contro Dio le relazioni omosessuali ed ha criticato una campagna pro-Lgbt: per questo la professoressa Jenye “Viki” Knox, 56 anni, è stata sospesa per tre anni dall’insegnamento.

In un primo tempo l’insegnante, assunta presso una scuola superiore del New Jersey, l’Union High School, dove dal 2000 era docente, era stata accusata di condotta impropria e sospesa dal lavoro senza retribuzione. Poi la direzione dell’istituto ha presentato nuove imputazioni, per riuscire a licenziarla, mentre il Dipartimento dell’Educazione del New Jersey le ha cancellato la sua certificazione di insegnante. L’imputata, dal canto suo, si è difesa citando in giudizio il suo Distretto scolastico, per aver violato la sua libertà di espressione e religiosa, ha chiesto di essere reintegrata nel lavoro con pagamento retroattivo di tutti gli stipendi persi ed ha chiesto che le venisse riconosciuto il suo diritto, sancito dal primo emendamento della Costituzione americana, di esprimere le proprie opinioni sui social.

Ora si è giunti ad una tregua: le autorità statali hanno sospeso per tre anni la certificazione della donna relativa all’insegnamento nella scuola elementare e media e come docente speciale per gli studenti con disabilità, ruolo che svolge da ben 28 anni. In tale accordo si specifica che la professoressa Knox «non ammette, né accetta come vere le accuse rivoltele». Ora la battaglia legale continua. Un’autentica persecuzione.