Cina: le autorità comuniste raccolgono dati sulle chiese - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Cina: le autorità comuniste raccolgono dati sulle chiese

L’ordine è partito il 4 luglio dalla circoscrizione amministrativa di  Pechino a tutti i distretti, affinché collaborino con la Polizia e forniscano qualsiasi informazione in loro possesso. Contemporaneamente, il governo comunista ha chiesto ai propri funzionari di compilare un questionario relativo ai luoghi di culto cristiani. L’obiettivo è quello di realizzare un’inchiesta circostanziata su tutte le chiese esistenti nei rispettivi territori di competenza entro il 19 luglio.

I fedeli guardano con timore a quel che sta accadendo. Secondo loro, questo non è che l’inizio di una nuova, feroce persecuzione. Ritengono che tutti questi sforzi siano finalizzati ad uno scopo solo: cancellare il Cristianesimo dalla Cina. Il sangue dei martiri potrebbe continuare a scorrere…