Cina: ancora chiese distrutte con la forza - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Cina: ancora chiese distrutte con la forza

Incredibile in Cina, dove la chiesa di Liangwang, alla periferia di Jinan, capitale dello Shandong, benché ufficiale e registrata dal 2006, è stata abbattuta con la forza per motivi «urbanistici» da una 70ina di persone, tra poliziotti ed operai.

I fedeli ed il locale Ufficio per gli Affari Religiosi stavano ancora discutendo la questione per trovare soluzioni alternative, quando, senza preavviso, sono arrivate le ruspe ed hanno distrutto ogni cosa – compresi l’altare, i banchi ed ogni suppellettile liturgica -, bloccando con la forza anche le tre custodi volontarie, cui sono stati distrutti i cellulari.

Il nuovo piano urbanistico dell’area prevedrebbe un nuovo quartiere ed una nuova stazione, ma non l’edificio sacro al proprio interno. Ora è a rischio per motivi analoghi anche un’altra chiesa, quella di Wangcun, nella zona di Huashan.