Il card. Cordes e mons. Chaput al card. Marx: "Così non va..." - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Il card. Cordes e mons. Chaput al card. Marx: “Così non va…”

Le dichiarazioni rilasciate dal card. Reinhard Marx nel corso di un’intervista radiofonica non sono passate inosservate: il presidente della conferenza episcopale tedesca aveva accolto la possibilità di formulare “benedizioni” per le coppie omosessuali, valutando caso per caso.

Assolutamente no. Ed, a smentirlo, sono stati tanto il card. Cordes (nella foto) quanto l’arcivescovo Chaput.

Il card. Paul Josef Cordes, ex-presidente del Pontificio Consiglio «Cor Unum», ha dichiarato all’agenzia Kath.net che «l’iniziativa del card. Marx ignora la chiara Rivelazione di Dio. La Chiesa è, nella sua sollecitudine pastorale, legata alla Sacra Scrittura ed alla sua interpretazione attraverso il Magistero», non può far di testa propria, né inventare. Il card. Cordes ha notato con dolore come il card. Marx non specifichi mai «che l’omosessualità contraddice sempre la Volontà di Dio» e bolla la “benedizione” da lui immaginata come «spaventosamente ingenua» e «sacrilega».

L’arcivescovo di Philadelphia, mons. Charles Chaput, si è detto, a sua volta, preoccupato dalle affermazioni del card. Marx. Un simile rito di “benedizione”, infatti, coopererebbe con un atto moralmente ed intrinsecamente proibito, al di là delle intenzioni di chi lo compie e di chi lo riceve. Confonderebbe ed ingannerebbe i fedeli. Minerebbe l’unità della Chiesa e comprometterebbe una testimonianza autenticamente cattolica sulla natura del matrimonio e della famiglia.

Insomma, una solenne e pubblica bocciatura per il cardinale tedesco.