Canarie: drag queen blasfema, per il giudice è "arte" - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Canarie: drag queen blasfema, per il giudice è “arte”

Canarie: Incredibile, il tribunale provinciale di Las Palmas ha confermato l’archiviazione della denuncia, presentata dall’associazione degli Avvocati Cristiani, contro Borja Casillas, la drag queen blasfema.Il contesto in cui si era esibita – quello dei festeggiamenti per il carnevale dell’anno scorso nell’isola di Gran Canaria – giustificherebbe tutto,trasgressioni e bestemmie verso Gesù Cristo e verso la Vergine Maria comprese, e cancellerebbe qualsiasi ipotesi di derisione dei Sacramenti – in particolare, quello della Confessione –  o di offesa ai sentimenti religiosi. L’oscena esibizione, secondo la Corte, avrebbe anzi avuto «fini artistici», aggiungendo così al danno le beffe.

Non solo: ora gli Avvocati Cristiani sono stati condannati a pagare pure le spese processuali. Sentenze di questo tipo non calpestano ed umiliano solo la sensibilità dei fedeli, ma rappresentano piuttosto un oltraggio al buon senso.