Altri casi di jihad in Francia, ma cala il silenzio dei media - Corrispondenza romana
Stampa la Notizia

Altri casi di jihad in Francia, ma cala il silenzio dei media

Se ha fatto scalpore l’uomo afghano, che nei giorni scorsi ha accoltellato 7 persone a Parigi, ferendone gravemente quattro, va anche precisato che non si tratta affatto di un caso isolato, benché i media tendano a minimizzare molti altri episodi non meno significativi, anche se, forse, meno cruenti: lunedì scorso, ad esempio, nell’XI circondario di Parigi, un individuo con barba ed indosso una tunica djellaba, è stato arrestato, dopo aver urlato «Allah akbar» dalla propria finestra.

Anche ieri due soggetti, uno dei quali ceceno e l’altro un minore, sono stati interrogati a Béziers ed a Montauban nell’ambito di un’inchiesta preliminare avviata nei loro confronti per associazione a delinquere finalizzata al terrorismo: pare che i due avessero espresso sui social il proposito di raggiungere la «terra della jihad». Perquisite le loro abitazioni. Massimo il riserbo degli inquirenti in merito.