Algeria islamica, minoranze religiose discriminate - CR - Agenzia di informazione settimanale
Stampa la Notizia

Algeria islamica, minoranze religiose discriminate

Algeria: minoranze religiose a rischio, a causa di una serie di leggi sui culti non islamici, leggi che di fatto rendono impossibile ai cristiani professare la propria fede.

Quattro chiese sono già state chiuse in quattro mesi. Quelle che restano non possono ricevere finanziamenti dall’estero, perché è proibito. Nuove autorizzazioni non vengono concesse. E di quel che resta, col pretesto degli standard di sicurezza, le autorità fanno quello che vogliono. Anche minacciando chiunque affitti locali ai cristiani. È quanto hanno rilevato anche gli osservatori, che non si sono esentati dal ritenere tutte queste chiusure frutto di una «coordinata campagna d’azione contro le chiese». Che non ricevono alcun aiuto dal governo. Scattano anzi i procedimenti giudiziari in caso di conversioni. A confermarlo, è un musulmano, Kamel Abderrahamni, in un intervento pubblicato dall’agenzia AsiaNews.