Manifesto su Benedetto XVI: il collettivo GayStatale chiede scusa

Cineforum gay stataleIl collettivo studentesco GayStatale chiede scusa per la locandina che pubblicizzava il Cineforum anti-omofobia, prendendosela con Benedetto XVI. E lo fa con un comunicato all’interno del sito dell’Università di Milano.
Dopo le polemiche sorte a seguito di una comunicazione errata e offensiva, il collettivo ha anche deciso di stralciare il finanziamento erogato per la stampa e la diffusione della locandina.
Il nostro è stato un gesto dettato dall’ingenuità e dall’inesperienza, del quale ci assumiamo l’intera responsabilità e che ha trasmesso, contrariamente ai nostri intenti, un’immagine negativa ed eccessivamente provocatoria all’intera iniziativa”.
Meglio che niente si dirà, peccato che manchi un esplicito riferimento al cattolicesimo e a Benedetto XVI. Senza questa postilla la precedente comunicazione rimane solo “eccessiva” e non errata.

***
19 novembre 2013
Cineforum Omosessualità e religione, le scuse del gruppo GayStatale

Il 19 novembre, la Commissione incaricata di selezionare e ammettere al finanziamento i progetti di attività culturali presentati dalle associazione studentesche (ricordiamo che in Ateneo sono attivi al momento 31 gruppi) ha incontrato, alla presenza del Rettore, gli studenti del Collettivo Gay Statale.
Con unanime accordo dei presenti, è stato deciso di stralciare dal finanziamento erogato al Collettivo per l’anno accademico in corso la parte destinata a coprire le spese sostenute per la realizzazione della locandina dedicata al Cineforum “Omosessualità e religione”.

Di seguito, riportiamo la nota stesa al riguardo dal Collettivo GayStatale.

Milano 19. 11. 2013

Il collettivo studentesco GayStatale si scusa per il volantino utilizzato per sponsorizzare il cineforum “Omosessualità e religione”, tenutosi in questi giorni presso l’Università degli Studi di Milano.
Il nostro è stato un gesto dettato dall’ingenuità e dall’inesperienza, del quale ci assumiamo l’intera responsabilità e che ha trasmesso, contrariamente ai nostri intenti, un’immagine negativa ed eccessivamente provocatoria all’intera iniziativa.
Rammaricati per aver urtato la sensibilità di molti all’esterno e all’interno dell’Ateneo, porgiamo cordiali saluti.

Il collettivo studentesco GayStatale

Fonte: Unimi.it

 

Donazione Corrispondenza romana