La diocesi di Orange acquista la Crystal Cathedral per 57,5 milioni di $ col placet del Vaticano

Il telepredicatore Schuller all’interno della sua pseudo-cattedrale

(di Francesco Colafemmina su Fides et Forma del 6/12/2011) E’ notizia di pochi giorni fa. La Diocesi di Orange, in California, ha acquistato per 57,5 milioni di Dollari (circa 42 milioni di Euro) la Crystal Cathedral, realizzata nell’80 dall’architetto Philip Johnson e di proprietà della congregazione protestante Crystal Cathedral Ministries fondata dal telepredicatore Robert Schuller.

Su Schuller circolano da anni voci che lo dicono 33° grado della Massoneria, ma questo non deve aver spaventato la Diocesi di Organge che, anzi, si è giustificata della spesa affermando che per costruire una nuova cattedrale ci sarebbe voluto quasi il doppio dell’investimento (100 milioni di dollari!). Peccato però che questo calcolo non sia supportato da stime credibili e trasparenti.

Crystal Cathedral – Veduta esterna

Ciò detto, dalla Diocesi fanno sapere che resterà immutato lo spazio liturgico e sarà solo leggermente adattato alla liturgia cattolica. Resta quindi l’assoluta incomprensibilità di una chiesa costruita sulla scorta di presupposti teologici nettamente antitetici a quelli cattolici, che finirà col diventare una cattedrale cattolica… D’altra parte il vescovo di Orange, Mons. Brown è stato chiaro nel comunicato che celebra l’avvenuta compravendita:

Siamo sinceramente dispiaciuti per le difficili circostanze che il dott. Schuller e il suo ministero hanno dovuto affrontare. Queste sfide consentiranno alla diocesi di Orange di proteggere questa struttura meravigliosa come luogo di culto...” Proprio così: “wonderful structure“!
La Crystal Cathedral può ospitare fino a 2700 persone
Ciò che tuttavia angoscia è indigna oltre ogni misura è che la Diocesi di Orange ha ricevuto il benestare da parte della Santa Sede a questa operazione, sotto forma di “nihil obstat” da parte della Congregazione del Clero, recapitato lunedì 28 novembre in risposta ad una richiesta inviata dalla Diocesi il 12 Ottobre. Così ha affermato Monsignor Douglas Cook, esperto di diritto canonico della Diocesi. Questa notizia, taciuta dai media cattolici italiani (evidentemente solleciti nel giustificare la compravendita con un presunto risparmio) è invece estremamente significativa.

Potremmo definirla una “trappola di cristallo”?

A ridosso dell’annuncio della creazione di una commissione della Congregazione del Culto Divino dedicata alla redazione di nuove “norme” per l’edificazione di chiese cattoliche, la notizia di questa transazione può essere letta come una smentita dell’iniziativa. O come una inquietante conferma di un trend negativo dagli sviluppi sempre più inquietanti.

Esterno
Donazione Corrispondenza romana