ISLAM: le Orsoline ultime a bandire il velo in Belgio

A Koekelberg, nella regione di Bruxelles, le Orsoline hanno deciso di proibire alle giovani studentesse di origine musulmana di indossare il velo per il prossimo anno scolastico.





A Koekelberg, nella regione di Bruxelles, le Orsoline hanno deciso di proibire alle giovani studentesse di origine musulmana di indossare il velo per il prossimo anno scolastico.

L’Istituto è uno degli ultimi istituti superiori della capitale belga ad autorizzare questo simbolo di appartenenza religiosa, ed è per questo che il numero di ragazze di religione islamica che lo frequentano è molto alto.
Le Orsoline, in realtà, vorrebbero conformarsi alla quasi totalità delle scuole superiori, che già da tempo hanno bandito l’uso dell’hijab (il velo). I genitori delle alunne hanno deciso di alzare la voce a proposito di questa decisione, e per cominciare hanno raccolto una petizione che ha già raggiunto 4 mila firme. Ma non sembrano decisi a fermarsi qui, arrivando addirittura ad interpellare il Mrax, il Movimento contro il razzismo, l’antisemitismo e la xenofobia.

Quest’ultimo, concordando evidentemente con la protesta sollevata dalle famiglie delle alunne, ha già confermato che se la direzione dell’istituto non prenderà provvedimenti in merito, non escluderanno azioni legali.
Il preside della scuola si difende ribadendo che la scelta di impedire di vestire il velo, è stata espressa solo per motivi puramente pedagogici, anche se dovrà far fronte alla possibilità di vedere circa un centinaio di allieve (su un totale di 200), lasciare l’istituto per altra destinazione se i genitori non cambieranno idea.

Nel frattempo anche il resto della popolazione belga espone la propria opinione, anche in maniera piuttosto decisa.

Prendiamo ad esempio un lettore del quotidiano “Le soir” che scrive sul sito del giornale testuali parole: «Prima di gridare al razzismo perché non vi organizzate una vostra scuola, in cui possiate rispettare le vostre abitudini religiose?».

Donazione Corrispondenza romana