ISLAM: Bruxelles diventerà una città musulmana?

In seguito ad uno studio pubblicato su “La Libre Belgique” e “Le Figaro” (del 21 marzo 2008) circa il futuro della popolazione musulmana di Bruxelles, la conclusione cui si perviene è che di qui a 20 anni la capitale del Belgio diventerà a maggioranza musulmana.





In seguito ad uno studio pubblicato su “La Libre Belgique” e “Le Figaro” (del 21 marzo 2008) circa il futuro della popolazione musulmana di Bruxelles, la conclusione cui si perviene è che di qui a 20 anni la capitale del Belgio diventerà a maggioranza musulmana.

Un terzo della popolazione di Bruxelles è già musulmana e la forte natalità permette le più audaci ambizioni. Dal 2001, Mohamed è il nome maggiormente attribuito ai bambini a Bruxelles.
Per facilitare la loro integrazione in Belgio, gli immigrati musulmani di prima generazione hanno adottato un atteggiamento discreto. Tale comportamento appartiene ormai al passato. Circa il 75% dei musulmani di Bruxelles si dichiara musulmano.

La giornalista Hind Fraihi va ancora oltre: «I giovani sono sempre più radicali. Rigettano i valori occidentali, i loro stessi genitori sono preoccupati. A Bruxelles, ci sono degli isolotti, nei quali è veramente difficile credere di trovarsi in Belgio…».

Secondo Alain Escada, Presidente dell’Associazione Belgio e Cristianità, «si passa da una rinuncia ad un’altra». «Sempre più mense introducono menu halal a spese dei cristiani» si lamenta.
«Le autorità non fanno più il loro lavoro: i politici, con una visione a breve termine, sono pronti a tutto pur di conquistare un nuovo elettorato, ma anche il clero, che mette musulmani e cristiani su un piano di uguaglianza, quando invece sono ben lungi dall’essere paragonabili: pensate all’arcivescovo assassinato di recente in Irak!»

Jean-François Bastin, un cittadino del Belgio di 65 anni, avvolto in un turbante e con la barba tinta con l’henné, si chiama adesso Abdullah Abu Abdulaziz Bastin. Convertitosi all’islam, ha fondato nel 2004 il Partito dei Giovani Musulmani.

Alle scorse elezioni comunali, il PJM, che si era presentato solo in due quartieri di Bruxelles, ha raccolto poco meno di 5000 voti. «Io dico ai musulmani: “Perdete questo spirito da colonizzati!” I coloni si sono fatti cacciare dall’Algeria, lo stesso potrebbe accadere anche qui».
Gli immigrati, conclude, hanno fatto abbastanza e «anche troppo» per integrarsi: «ora è il Belgio che si deve adattare».

Donazione Corrispondenza romana