Il Cremlino stanzia 32 milioni di dollari per l’educazione islamica

(di Nina Achmatova su ASiaNews del 22/11/2011) Per il presidente Medvedev è “importante” formare esperti di storia e cultura musulmana e integrare sistema educativo islamico con quello statale. In Russia, 96 istituti di istruzione e 7 università islamiche.

Mosca (AsiaNews) – Più di 32 milioni di dollari (un miliardo di rubli) è la cifra stanziata per il prossimo biennio dallo Stato russo per la formazione di esperti di storia e cultura islamica. Il presidente Dmitri Medvedev ha così monetizzato l’interesse di Mosca nella preparazione di una classe di figure professionali in grado di veicolare i giusti valori dell’islam.

Per il capo del Cremlino, intervenuto a un incontro con i leader religiosi musulmani a Ufa, il miglioramento della qualità dell’istruzione di specialisti di islam, la piena integrazione degli istituti di teologica islamica nel sistema educativo russo “è una missione importante”.

La Russia ha adottato per la prima volta nella storia uno standard statale per l’istruzione superiore di “teologia islamica” e – stando a Medvedev – questo dà la possibilità ai grandi istituti educativi russi di aprire dipartimenti e preparare anche i clerici musulmani.

“Siamo interessati ad avere un’efficace educazione islamica in Russia – ha aggiunto il presidente – e ancora di più ci interessa che l’autorevolezza dei nostri leader religiosi musulmani sia forte non solo in Russia, ma anche nel resto del mondo”. “Solo in questo modo – ha spiegato – possiamo avere il giusto stato d’animo all’interno della comunità musulmana”.

Il capo di Stato ha poi ricordato la crescita della comunità islamica sul territorio della Federazione: “Nei primi anni ’90 c’erano circa 90 moschee e nessun istituto d’istruzione…Ora abbiamo circa 7mila moschee, di cui 320 costruite sono negli ultimi quattro anni, e case di preghiera, 96 istituti e 7 università”. (N.A.)

Donazione Corrispondenza romana