Il capo dei sacerdoti austriaci ribelli non è più “Monsignore”

Helmut Schüller, fondatore del movimento dei sacerdoti ribelli “Aufruf zum Ungehorsam” (Appello alla disobbedienza), ha perso il titolo di Monsignore.  La notizia, secondo cui il sacerdote austriaco è stato privato dalla Santa Sede del titolo ecclesiastico di “Monsignore”, riportata dall’agenzia  “Kathpress”,  è stata confermata dal portavoce dell’arcidiocesi di Vienna, Michael Prüller. Si tratta fino ad oggi dell’unica reazione “disciplinare” da parte delle autorità ecclesiastiche contro il capo di un movimento di preti che chiedono l’ordinazione delle donne, la comunione per i divorziati, la sostituzione dei sacerdoti con i laici in alcune funzioni ministeriali.

 

Donazione Corrispondenza romana