I cristiani in Siria sono ammazzati come animali. Parola dell’arcivescovo di Antiochia.

strage di cristiani in Siria Continua incessante la strage di cristiani in Siria. L’ultimo disperato grido di allarme arriva dall’arcivescovo metropolitano della Chiesa apostolica ortodossa di Antiochia Antonio Chedraui Tannous, che, come riporta il blog “San Pietro e dintorni“, denuncia: «i cristiani di Siria sono ammazzati come se si trattasse di animali, nel momento in cui la comunità internazionale “si è tappata gli occhi e non vuole sentire”». 

L’arcivescovo ha raccontato la drammatica situazione della chiesa ortodossa di Antiochia a José Gálvez Krüger direttore dell’Enciclopedia Cattolica, che fa parte del gruppo ACI Prensa dichiarando: «senza dubbio la chiesa ortodossa antiochena vive un martirio interminabile: il sequestro dei due arcivescovi e di alcuni sacerdoti,  la mattanza di sacerdoti e fedeli innocenti che non hanno niente a che vedere con ciò che sta accadendo. Persecuzioni, distruzione di chiese, assassini. E la cosa peggiore e più barbara è che si uccidono i cristiani come si ammazzano gli animali, e tutto questo, nel nome di Dio». Chedraui Tannous ha, inoltre, sottolineato la forte presenza di mercenari stranieri nelle file dei ribelli affermando: «Mi chiedo: che cosa ha a vedere questo con la lotta per la democrazia o la libertà in Siria? I criminali, nella loro maggioranza, sono stranieri, che vengono dall’Arabia Saudita, dalla Turchia, dalla Cecenia e da altri Paesi. Se i ribelli lottassero per la democrazia sarebbero stati siriani, e non mercenari stranieri».

L’arcivescovo di Antiochia, ha, infine, puntato il dito contro l’amministrazione Obama colpevole di non occuparsi dei diritti dei cristiani e di aver messo in atto una politica ancor più aggressiva nell’area: «Se l’occidente con in testa gli Stati Uniti e altri Paesi come l’Arabia Saudita e la Turchia non fossero intervenuti mandando denaro e armi, non saremmo al punto in cui siamo in Medio Oriente; e le Nazioni Unite, che ricevono ordini dagli Stati Uniti, non si interessano dei diritti umani e ancor meno di quelli dei cristiani in Medio Oriente».

(fonte:  http://www.lastampa.it/2014/03/18/blogs/san-pietro-e-dintorni/siria-cristiani-come-animali-AZlSI9eGptZajx9EmkPtdI/pagina.html)

Donazione Corrispondenza romana