“Ho gettato gli idoli pagani nel fiume Tevere”

Alexander-TschugguelAlexander-Tschugguel

Si chiama Alexander Tschugguel, il giovane austriaco, che il 21 ottobre ha rimosso dalla chiesa di Santa Maria in Traspontina e ha gettato nel Tevere le statuette di Pachamama, la divinità pagana rappresentante la “Madre Terra” amerindia. Il protagonista del coraggioso gesto ha raccontato la sua storia in un video diffuso il 4 novembre da Corrispondenza Romana, e in alcune interviste rilasciate a varie testate giornalistiche. “Questo gesto esprime, ne sono sicuro, il sensus fidei di milioni di cattolici” ha dichiarato, nella presentazione del video, il prof. Roberto de Mattei, a nome di Acies Ordinata, la coalizione di laici cattolici che il 28 settembre, a Castel Sant’Angelo, invocò gli Angeli contro gli spiriti maligni dell’Amazzonia (video). Alexander Tschugguel ha 26 anni, si è convertito dieci anni fa dal luteranesimo alla Chiesa cattolica e guida un’associazione di laici cattolici, il St. Boniface Institute.

Donazione Corrispondenza romana