Gli eventi pro-life di questa settimana a Roma

La Marcia per la Vita, giunta alla VII edizione, è oramai un appuntamento consolidato per la città di Roma. Il corteo muoverà sabato 20 maggio dalle 15,00 da Piazza della Repubblica per giungere in Piazza della Madonna di Loreto (di lato a Piazza Venezia). A sfilare lungo le strade della Capitale ci saranno, come sempre i sostenitori dell’inviolabilità della vita umana, fin dal concepimento. Associazioni, famiglie, movimenti, giungeranno da ogni parte d’Italia e una nutrita rappresentanza da tutto il mondo, per ribadire il sì incondizionato e la sacralità della vita umana.

Anche quest’anno non mancherà l’appoggio internazionale delle numerosissime associazioni straniere che già si sono accreditate. Sfileranno i delegati da oltre 20 Paesi in rappresentanza di circa 100 diverse organizzazioni internazionali Pro-life provenienti oltre che dall’Italia, dal Belgio, Croazia, Francia, Germania, Irlanda, Polonia, Spagna, Repubblica Ceca, Regno Unito, Stati Uniti d’America, Argentina, Canada, Nigeria, St Lucia, Malta, Sud Africa, Venezuela, Nuova Zelanda. I gruppi avanzeranno con i propri simboli e slogan perché la Marcia è apolitica e apartitica, non sono ammessi striscioni e slogan che possano ricondurre ad appartenenze politiche per evitare ogni forma di strumentalizzazione.

La Marcia è un appuntamento fisso per famiglie, bambini, associazioni, singoli cittadini, i politici o rappresentanti delle istituzioni vi parteciperanno a titolo personale, per dichiarare apertamente che la vita (è vita) ed è sacra già nel grembo materno e non si tocca.

Quest’anno a testimoniare il valore della vita umana ci sarà anche il professor Stéphane Mercier dell’Università Cattolica di Loviano in Belgio che è stato licenziato dai vertici della scuola per aver trattato in classe il tema dell’aborto definendolo «l’omicidio di una persona innocente. E un omicidio particolarmente abietto, perché l’innocente è senza difese», parole che hanno scatenato l’ira dei laicisti; ci sarà anche l’imprenditore Roberto Brazzale, di Zanè nel vicentino, che premia con un Bonus Bebè ogni lavoratrice che aspetti un bambino.

Tra gli attestati di incoraggiamento che hanno ricevuto gli organizzatori della Marcia per la Vita anche per questa edizione non sono mancate la lettera del cardinale Gerhard Ludwig Müller, Prefetto della Congregazione per la Fede, e del cardinale George Pell, Prefetto della Segreteria per l’economia del Vaticano, che ricorda «Anche quest’anno la Marcia per la Vita conduce sia Cattolici sinceri che uomini e donne di buona volontà lungo le vie di Roma, per dare testimonianza dei principi di amore e di difesa della vita. Nel fare questo, eleviamo le nostre voci in difesa dei più vulnerabili e mostriamo il continuo impegno della Chiesa Cattolica nei riguardi dei più fondamentali diritti umani. Questa voce non potrà mai essere azzittita e ora più che mai necessita di essere ascoltata. Lodo il coraggio e la generosità che gli organizzatori e i partecipanti dimostrano. Che Dio possa ricompensare i loro sforzi con ogni successo».

Molti gli eventi collaterali organizzati a Roma in preparazione della Marcia, tra i quali:

Giovedì 18 e Venerdì 19 maggio all’Hotel Columbus si terrà come ogni anno il Rome Life Forum,  un incontro internazionale a porte chiuse, in lingua inglese, che riunisce oltre un centinaio di leaders prolife provenienti dal mondo intero.

Venerdì 19 maggio alle ore 18 si terrà la conferenza organizzata da CitizenGo Italia dal titolo Il Dono della Vita, presso il Pio Sodalizio dei Piceni in P.zza di San Salvatore in Lauro.

Sabato 20 maggio, ore 10 la conferenza È una questione di Vita o di Morte, organizzata da Vita Umana Internazionale e Pro Vita presso la Pontificia Università San Tommaso d’Aquino – Angelicum, Largo Angelicum 1 Aula Minor.

La Marcia per la Vita sarà inoltre preceduta, come ogni anno, da un’Adorazione Eucaristica in riparazione per il crimine dell’aborto che si svolgerà, alla presenza del cardinale Raymond Leo Burke, alle ore 20.00 presso la Basilica di Sant’Andrea delle Fratte (via Sant’Andrea delle Fratte 1). Una Santa Messa in suffragio di Mario Palmaro, promossa dal Coordinamento Nazionale del Summorum Pontificum sarà celebrata sabato 20 alle ore 12.00 da mons. Marco Agostini presso la Basilica di San Vitale, in via Nazionale 194. Mons. Athanaisus Schneider, che anche quest’anno parteciperà alla Marcia per la Vita, terrà l’omelia. (Giuseppe Sello)

Donazione Corrispondenza romana